rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Via Pietro Giardini

Il Comune si difende: "Il Piano neve ha funzionato alla grande"

Il Municipio risponde alle critiche della stampa locale: "Fatto il possibile per garantire l'apertura odierna delle scuole. Viabilità? Colpa di chi non ha le gomme termiche e dell'Anas che non pulisce i suoi tratti"

"Il nostro obiettivo era lavorare per rendere sicura la città stamattina, non ieri: vedendo oggi la pulizia delle strade, si può dire che l'obiettivo è stato raggiunto". È stata questa la spiegazione fornita dal Comune di Modena in una conferenza stampa convocata stamane in fretta e furia per rispondere alle critiche avanzate dalla stampa locale sulla gestione della nevicata di ieri con la viabilità cittadina in tilt. "Dispiace leggere certe frasi sui giornali - ha commentato l'ingegnere Nabil El Ahmadiè, responsabile del servizio tecnico manutenzione del Comune di Modena - Abbiamo applicato quanto previsto dal Piano Neve, che ha funzionato alla grande, e siamo andati anche oltre: infatti, stamattina le strade sono perfettamente percorribili e stiamo ultimando la pulizia nelle vie residenziali". Nella giornata di ieri, sono caduti complessivamente 25 centimetri di neve (30 a Baggiovara e a Marzaglia) e per rispondere alla minaccia bianca, fin da prima dell'alba, il Comune ha iniziato a spargere sui 950 km strade comunali 270 tonnellate di sale: chiusa dal lavoro delle lame per la pulizia delle strade, la giornata ha significato un esborso di 150 mila euro da parte delle casse di piazza Grande.

I disagi, però, ci sono stati. I tir intraversati in tangenziale nonostante il blocco della Prefettura, rami caduti sulle strade e i blackout patiti in diverse zone della città hanno creato diversi grattacapi alla cittadinanza. Il Comune non si tira indietro e risponde per punto, anche se non sempre con efficacia. "Il blocco dei mezzi pesanti aveva delle deroghe particolari per il trasporto di beni deperibili: poi non è colpa nostra se questi tir non hanno installato le gomme termiche", ha specificato l'Amministrazione evitando commenti sui due autobus Seta finiti contro il guardrail lungo via Giardini. Per quanto concerne i rami e gli alberi caduti per il peso della neve (40 segnalazioni ricevute), il Comune non ha fatto alcun accenno a un eventuale mancanza di manutenzione di verde pubblico che avrebbe potuto evitare non pochi problemi non solo alla viabilità e all'integrità delle auto in sosta, ma anche ai cavi elettrici Hera tranciati di netto: la cosa ha comportato l'oscurità più totale in alcune zone della città (San Damaso su tutte).

Il nodo vero della questione neve, inevitabilmente, è stata la gestione della viabilità: "Se si bloccano punti cruciali che non sono di nostra competenza, la viabilità cittadina fa in fretta a bloccarsi", ha constatato il Comune facendo riferimento al traffico paralizzato sulla Nonantolana, lo svincolo per Carpi, il ponte di Sant'Ambrogio e via Giardini, tutti tratti di competenza Anas, la quale avrebbe fatto uscire i mezzi spazzaneve in un secondo momento rispetto al Comune. Con buona pace, quindi, degli automobilisti che ieri sera hanno impiegato ore per un percorso di pochi chilometri e di chi, addirittura, è stato costretto a rivolgersi a un albergo nell'impossibilità di fare ritorno a casa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune si difende: "Il Piano neve ha funzionato alla grande"

ModenaToday è in caricamento