rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Cronaca Caduti in Guerra / Viale Martiri Libertà, 38

Neve Modena, Provincia: "Spesi 330mila euro per la pulizia delle strade"

A viale Martiri il compito improbo di ripristinare la sicurezza su oltre 1000 km di strade provinciali. L'assessore Pagani: "In montagna le strade sono tutte percorribili regolarmente"

Per sgomberare la rete di oltre 1000 km di strade provinciali la Provincia di Modena in questi ultimi tre giorni ha speso oltre 330 mila euro destinati allo spargimento di oltre 4mila quintali di sale e per l’attività di quasi 100 mezzi spartineve e spargisale di ditte private. E il lavoro non è finito. L’obiettivo nella mattina di oggi è completare la pulizia di alcuni tratti che ancora presentano un fondo innevato in particolare lungo la nuova Pedemontana a Vignola, la provinciale 467 (la vecchia Pedemontana) da Sassuolo a Pozza di Maranello, poi tratti ghiacciati residui lungo la provinciale 17 di Castelvetro, la provinciale 16 di Castelnuovo Rangone,  la provinciale 2 Panaria bassa e la provinciale 569 fino alla zona di Bazzano.

L'ASSESSORE - "Complessivamente – afferma Egidio Pagani, assessore provinciale alle Infrastrutture – la nostra macchina organizzativa ha retto bene garantendo la percorribilità su tutta la rete anche se abbiamo rilevato problemi su alcuni tratti ghiacciati tra cui la provinciale 413 Romana, sulla provinciale 2 Panaria bassa e lungo la Pedemontana dove è stato necessario uno sforzo particolare per pulire definitivamente il fondo". In montagna strade tutte percorribili regolarmente, ma a causa del fondo bianco occorre guidare comunque con prudenza e ovviamente dotarsi di gomme da neve o catene. Nella mattina di venerdì sono in funzione le turbine al passo delle Radici a Frassinoro per allargare il passaggio dei veicoli in un tratto dove è sceso quasi un metro di neve. Quello che preoccupa ora è il ghiaccio: in serata è previsto un  ulteriore abbassamento delle temperature e i tecnici della viabilità provinciale ricordano che comunque con temperature particolarmente rigide l'effetto del sale si attenua fino a diventare nullo. Per garantire la viabilità lungo gli oltre mille chilometri di strade provinciali la Provincia dispone di 111 mezzi spartineve (97 di ditte private e 14 di proprietà) di cui 59 in montagna e 52 in pianura. I mezzi spargisale sono 27 (nove di proprietà della Provincia) di cui 14 in montagna e 13 in pianura.

MODENA CITTA' - Le operazioni di pulizia delle strade in città sono proseguite fino alle 4 di stanotte, ma sono riprese già in mattinata con 14 mezzi spargisale e 30 lame per completare l’intervento nei pressi di strutture comunali, scuole e parcheggi in vista del gelo e della neve che dovrebbe tornare nelle prossime ore: tutti i mezzi sono pronti a rientrare in azione nel pomeriggio, solo sulle strade principali, poiché verso sera e nel corso della notte sono previste nuove nevicate e bassissime temperature fino alle prime ore di domenica.

TRAFFICO - "Il traffico è rallentato, ma regolare – riferisce il Comando della Polizia municipale, in servizio anche oggi con 15 pattuglie per turno – e gli automezzi pesanti bloccati nei parcheggi vicini ai caselli autostradali di Modena nord e Modena sud hanno ripreso a viaggiare". L’unità di coordinamento comunale, che si è riunita anche questa mattina in Municipio, invita i cittadini a uscire di casa solo per reali necessità: i pedoni con scarpe dotate di suole antiscivolo per evitare cadute e gli automobilisti solo con pneumatici termici o con catene a bordo pronte all’uso. Attenzione anche alle formazioni di ghiaccio che possono cadere da tetti. Il regolamento di Polizia urbana prevede che proprietari, amministratori, affittuari di case, negozi o uffici  tutelino l’incolumità delle persone pulendo i tratti di marciapiede e i passaggi pedonali che si affacciano all’ingresso degli edifici e provvedendo all’eliminazione dei pericoli.

FRONTISTI - L'amministrazione ricorda che vanno rimossi tempestivamente il ghiaccio che si forma su gronde, balconi, terrazzi o altre sporgenze e i blocchi di neve o di ghiaccio che sporgono su suolo pubblico e possono causare danni a persone o cose. I proprietari di piante i cui rami sporgono direttamente su aree di pubblico passaggio hanno l’obbligo di togliere la neve e di ammassarla ai margini dei marciapiedi. E’vietato, infatti, accumulare la neve a ridosso di siepi o di cassonetti di raccolta dei rifiuti. È inoltre obbligatorio segnalare tempestivamente con transenne qualsiasi pericolo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve Modena, Provincia: "Spesi 330mila euro per la pulizia delle strade"

ModenaToday è in caricamento