menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Niente casa per le vancanze per Matteo: "Non affitto a coppie gay"

Il caso a San Severo (FG), la vittima è giovane omosessuale di Modena. Fa discutere la scelta dell'host della piattaforma AirBnB che ha negato l'opportunità al ragazzo e al suo compagno

"Non accetto due uomini. Accetto sempre in presenza di un'altra donna": con queste parole Tiziana, proprietaria di un appartamento a San Severo, nota località del Gargano in provincia di Foggia, in affitto su Airbnb, ha liquidato Matteo, un ragazzo omosessuale di Modena che l'aveva contattata tramite la piattaforma per trascorrere qualche giorno di vacanza in Puglia.

L'host, nel vedere la richiesta del giovane per l'appartamento, lo ha contattato e gli ha chiesto: "Cortesemente fammi sapere se sei in coppia con una donna che è nelle piccole regole della casa. Solo uomini accompagnati da fidanzata, compagna, amica oppure moglie". Dinanzi alla richiesta di chiarimenti del ragazzo, ha ribadito: "Non accetto due uomini. Accetto sempre in presenza di un'altra donna".

"Questo atteggiamento è inaccettabile a va duramente sanzionato - commenta Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay - La policy di Airbnb è molto netta sul tema delle discriminazioni: agli host non è consentito rifiutare un ospite sulla base dell'etnia, del colore della pelle, della provenienza geografica, della religione, dell'orientamento sessuale, dell'identità di genere o dello stato civile. Pertanto chiediamo l'immediata espulsione dell'host dalla piattaforma. A chi ha già prenotato la struttura, chiediamo di disdire immediatamente e ci auguriamo che Airbnb si impegni a restituire per intero le somme. Queste persone vanno boicottate, quella casa deve restare vuota".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vignola. Sospesa dalla Municipale l'attività alla GimFive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento