rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca Nonantola

Vigilanza privata al posto della Municipale, la Lega dice no

Nonantola: il Comune affida la sorveglianza notturna del territorio ad una società esterna. Carroccio contrario: "L'amministrazione abdica al controllo diretto del proprio territorio e riconosce la sua incapacità: meglio le ronde padane"

Il Comune di Nonantola ha deciso di affidare a una ditta esterna, la Sirio srl, il compito di sorvegliare il territorio nelle ore notturne al costo di 6.500 euro per sei mesi, al fine di, come ha detto il sindaco Borsari, "contrastare gli innumerevoli atti vandalici e di teppismo che da anni si verificano nei confronti del patrimonio".

"Peccato che il Sindaco Borsari sia lo stesso che ha stroncato le ronde padane, che svolgevano lo stesso compito con ottimi risultati e gratuitamente", polemizza il segretario cittadino leghista Francesco Bellentani. "Constatiamo che l’amministrazione comunale contraddice se stessa, dal momento che si è sempre affannata a negare gli allarmi lanciati dalla Lega Nord per arrivare, alla fine, a riconoscere che Nonantola non è l’isola felice che ha sempre dipinto. Non solo, ma pensiamo che la decisione presa sia gravissima. Assoldando dei vigilanti esterni infatti l’amministrazione abdica al controllo diretto del proprio territorio e riconosce la sua impotenza e incapacità. La Lega Nord avrebbe agito diversamente. In primo luogo avrebbe utilizzato in maniera più diversificata la polizia municipale, il cui compito primario ad oggi sembra essere quello di taglieggiare i cittadini con le multe. Poi avrebbe preso in considerazione la creazione di un’associazione di osservatori volontari come consentito dal decreto Maroni. Ad ogni modo, qualora la dispendiosa decisione del Comune si dovesse rivelare inadeguata, informiamo che le ronde padane sono pronte in ogni momento a tornare in azione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigilanza privata al posto della Municipale, la Lega dice no

ModenaToday è in caricamento