rotate-mobile
Cronaca Ospedale Universitario / Via del Pozzo, 71

Parcheggi e deposito bici, cambia l'accesso al Policlinico di Modena

Posti riservati ai pazienti oncologici, deposito biciclette, più posti per i disabili ed una nuova modalità di erogazione dei permessi. Un Policlinico più accessibile, sostenibile ed anche più gradevole alla vista. Il 2016 porterà con sé il consolidamento di una lunga serie di miglioramenti strutturali già in larga parte realizzati o in fase di ultimazione. Investimento da 50mila euro

Comincia a cambiare il sistema di accesso e sosta all’interno del Policlinico. Nelle scorse settimane sono stati effettuati importanti lavori di manutenzione nella zona adibita a parcheggio provvisorio sul retro del Padiglione Pier Camillo Beccaria. L’area, fino a qualche giorno fa interamente sterrata e soggetta a buche e gelate, è stata pavimentata con riciclato di asfalto per un totale di 4.379 mq, ai quali si aggiunge la strada di accesso asfaltata per una lunghezza di 516 mq. Il totale dell’intervento, ammonta quindi a 4.895 mq, per un complessivo investimento pari a 50.000 €. La durata del cantiere è stata di appena una settimana, in cui si è provveduto ad incanalare la viabilità in direzione dell’ingresso 3 mediante la creazione di un ampio spazio pedonale in direzione dell’ingresso 1, volto a decongestionare l’area interessata.

Il più grande polmone verde del centro - Sono stati contestualmente impiantati oltre cinquanta alberi (delle varietà Frassini, Prunus e Carpini) che hanno rafforzato il parco del Policlinico, con i suoi circa 105.752 mq. a tutt’oggi uno dei più grandi polmoni verdi nelle vicinanze del centro della città. La durata dell’intervento è stata di circa una settimana.  

Pulizia campus - Lunedì 28 e martedì 29 dicembre, pulizie straordinarie nell’area esterna del Policlinico. Destinatari dell’intervento speciale disposto dalla Direzione Aziendale sono state le aree parcheggio del Poliambulatorio, da via Marzabotto fino alle Camere Ardenti ed il parcheggio lato via del Pozzo dell’Ex Vivaio Galli. Dopo la preziosa iniziativa del maggio scorso “Puliamo i Luoghi Comuni”, in collaborazione con le associazioni di volontariato, un nuovo intervento a carico dell’Azienda per restituire al campus ospedaliero il giusto decoro. Con un invito al senso di responsabilità civica di tutti i cittadini, al fine di contribuire a mantenere tale standard anche in futuro.

L’attenzione alle categorie più fragili - La novità più importante riguarda il primo step di una complessiva rivisitazione dei criteri di accesso al parcheggio da parte di determinate categorie che necessitano di un’attenzione particolare. L’intervento, infatti, ha permesso di rivedere la viabilità nei pressi del Padiglione Beccaria ricavando 8 posti auto aggiuntivi dedicati ai pazienti disabili, 15 posti riservati a quelli sottoposti a terapia oncologica e 10 nuovi posti riservati ai pazienti di Radioterapia, che aggiunti ai 2 già a disposizione portano a 12 posti auto la dotazione complessiva.  

A tali posteggi dedicati si accede attraverso la strada che rimane sulla sinistra del Padiglione Beccaria, contestualmente resa a senso unico. I parcheggi sono indicati dalle strisce gialle sul terreno e dalla lettera “R”, proseguendo anche dietro all’edificio.

Dal 1 febbraio i pazienti in cura presso Oncologia, Radioterapia, Dialisi, Servizio Trasfusionale ed Oncoematologia Pediatrica disporranno di un nuovo permesso, che verrà consegnato a partire dai primi giorni di gennaio su indicazione della Caposala di reparto, accompagnato da una brochure esplicativa. Il permesso, strettamente personale, consentirà di parcheggiare anche all’interno del campus, nei posti delimitati da apposite strisce bianche.

La mobilità sostenibile: deposito per le biciclette - Come regalo di Natale l’Azienda ha predisposto il primo deposito per le biciclette riservato ai dipendenti. Vi si accede tramite badge personale, con attivazione elettronica per tutti i dipendenti che ne faranno espressa richiesta ed è stato ufficialmente inaugurato mercoledì 23 dicembre. Il box, situato nel Corpo G sotto l’ingresso 1, può ospitare sino a 78 biciclette. L’accesso avviene dall’area pedonale tra l’ingresso 1 e l’ingresso 3 ed il deposito è dotato di porte con maniglione antipanico, chiudiporta ed elettroserratura collegata a lettore badge. All’attivazione di questo primo deposito farà seguito nei prossimi mesi quella di analoghi spazi per i dipendenti, in altre zone dell’area ospedaliera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggi e deposito bici, cambia l'accesso al Policlinico di Modena

ModenaToday è in caricamento