rotate-mobile
Cronaca

Rotonda Natale Bruni, apre un nuovo svincolo verso il Mef

Da lunedì 8 giugno le auto in transito sulla rotatoria potranno accedere direttamente a via Paolo Ferrari. Riorganizzata anche la viabilità del parcheggio della piazza

A partire da lunedì 8 giugno dalla rotatoria Natale Bruni sarà possibile raggiungere direttamente il Museo Enzo Ferrari, attraverso un nuovo svincolo che consentirà alle auto in transito sulla rotatoria di entrare in via Paolo Ferrari.

Il nuovo varco in uscita dalla rotatoria è collocato tra l’immissione di via Piave e l’uscita del cavalcaferrovia Mazzoni. Viene mantenuto il parcheggio in adiacenza alla piazza (36 posti auto a pagamento, due posti auto per disabili e uno per carico-scarico merci), che è stato delimitato attraverso paletti dissuasori sul lato ovest, in modo da evitare interferenze con il traffico sullo svincolo, e per il quale è stata realizzata una nuova uscita su via Piave, adiacente all’ingresso. In prossimità della nuova chiusura dell’area di sosta, al posto dell’attraversamento pedonale non più necessario data la nuova delimitazione fisica, sono stati installati quattro porta-biciclette tipo “Modena”. Per garantire la sicurezza dell’utenza debole in attraversamento del cavalcaferrovia Mazzoni, lo svincolo presenta un limite di velocità massima pari a 20 chilometri orari e il transito è vietato ai mezzi di massa superiore alle 3,5 tonnellate. Per limitare le interferenze tra pedoni e area parcheggio è stato, inoltre, chiuso l’accesso pedonale presente nell’aiuola prospiciente l’attraversamento pedonale semaforizzato su via Piave, dando continuità all’attuale aiuola e garantendo il passaggio dei pedoni su un itinerario protetto.

L’intervento ha riguardato anche la fresatura e riasfaltatura del manto stradale della corsia centrale del parcheggio e l’adeguamento della segnaletica orizzontale e verticale. In particolare, sui pannelli di indicazione posti nelle vicinanze di piazza Bruni  che preavvisano la presenza nella rotatoria è stata inserita la segnalazione della possibilità di raggiungere il Museo Enzo Ferrari. Nell’ambito dei lavori è stata razionalizzata la collocazione dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti con la creazione di un’apposita piazzola.

“Il cambio di viabilità – commenta l’assessore alla Mobilità Gabriele Giacobazzi – ha l’obiettivo di semplificare e rendere più agevole per i veicoli che provengono da ovest l’accesso al comparto Mazzoni-Ferrari-Menotti delimitato tra l’asse ferroviario e i due cavalcaferrovia Menotti e Mazzoni. I lavori per il nuovo tratto di collegamento – aggiunge – che complessivamente hanno richiesto un investimento di 40 mila euro, rientrano nel pacchetto di interventi voluti dall’Amministrazione per rendere più bella e fruibile la città, realizzati in occasione di Expo ma ovviamente nella prospettiva di guardare anche oltre il periodo della manifestazione. Tra questi interventi, anche la riqualificazione dei Giardini ducali e della Palazzina Vigarani, la realizzazione di un primo tracciato del percorso giallo tra la Stazione dei treni e il Mef, e la riasfaltatura di alcune vie del centro storico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotonda Natale Bruni, apre un nuovo svincolo verso il Mef

ModenaToday è in caricamento