rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca

Obbiettivi sensibili, il Prefetto chiede a Roma 50 militari in più

Dopo le forze dell'ordine, il Prefetto Michele di Bari ha incontrato i sindaci per fare il punto sulla sicurezza. Focus sugli obbiettivi di possibili minacce e pressing sull'Esercito per una maggiore presenza sul territorio

Nuova riunione di sicurezza convocata dal prefetto di Modena, Michele Di Bari, sulla scia dell'attacco di Parigi. Dopo quello di ieri, oggi si è tenuto un nuovo summit in viale Martiri della libertà con tutti i sindaci della provincia, i dirigenti delle Aziende sanitarie, i presidenti delle Unioni dei Comuni. 

Con riferimento all'Esercito, impegnato da tempo nell'operazione "Strade sicure" – un esempio sono i militari che presidiano la sinagoga di Piazza Mazzini (nella foto) - il prefetto oggi ha sensibilizzato l'ufficiale presente e chiesto a Roma un incremento numerico di "ulteriori cinquanta unità". Con riferimento ai Comuni, sono stati individuati gli obiettivi che risultano maggiormente sensibili ed esposti al rischio di eventuali azioni criminose; tutti saranno seguiti quindi con "particolare attenzione".

Inoltre, il prefetto ha rivolto una specifica raccomandazione agli amministratori presenti affinchè comunichino con "congruo anticipo" alle forze di Polizia "ogni evento o situazione, programmato nell'ambito del territorio di competenza, che possa avere rilievo sotto il profilo della sicurezza". E questo "sia per la partecipazione di pubblico sia per l'oggetto della manifestazione, in modo da consentire la predisposizione degli opportuni dispositivi di prevenzione e di presidio". 

Anche per tutta la provincia, dunque, "è stata confermata la massima intensificazione delle attività di vigilanza e controllo, compresa la viabilità stradale e ferroviaria", si legge in una nota dell'ente del governo.

(DIRE)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obbiettivi sensibili, il Prefetto chiede a Roma 50 militari in più

ModenaToday è in caricamento