rotate-mobile
Cronaca Via Bonaccorsi

Occupazione abusiva in via Bonaccorsi, sgombero della polizia

Il blitz è scattato stamattina alle 8 in pieno centro storico nella palazzina dell'ex carcere: gli occupanti avevano ricavato dei giacigli di fortuna nell'appartamento un tempo in uso al direttore della struttura penitenziaria

Giacigli di fortuna, sporcizia, degrado e quattro computer rubati nei giorni scorsi all'interno del dipartimento di lingue dell'adiacente Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Questo quanto rinvenuto stamane alle 8 in via Bonaccorsi, in pieno centro storico, in seguito a uno sgombero eseguito congiuntamente da di municipale, polizia di stato e polizia penitenziaria.

Dopo le numerose segnalazioni giunte nei giorni scorsi dai residenti su alcuni movimento sospetti all'interno dello stabile, il blitz è avvenuto nei confronti di tre nordafricani (un marocchino, un algerino e un tunisino) che avevano occupato illegalmente quello che era l'appartamento del direttore dell'ex carcere di Modena, stabile attualmente in abbandono ma di proprietà del Ministero della Giustizia. Gli occupanti, tutti irregolari con precedenti per spaccio e per reati contro il patrimonio, avevano forzato la porta d'ingresso per allestire un bivacco in piena regola in cui passare la notte: al termine degli accertamenti del caso, queste persone sono state denunciate per occupazione abusiva, invasione di edificio e ricettazione in merito ai computer rubati rinvenuti nei locali da loro occupati. Le forze dell'ordine hanno poi disposto la pulizia dell'area e la successiva chiusura con pesanti lastre in metallo per scongiurare altri episodi di occupazione abusiva.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupazione abusiva in via Bonaccorsi, sgombero della polizia

ModenaToday è in caricamento