rotate-mobile
Cronaca Castelfranco Emilia / Via Gaidello

Castelfranco: lotta alle occupazioni abusive, operazione dei Carabinieri

Con la collaborazione degli operatori della Polizia Municipale, gli uomini dell'Arma hanno passato al setaccio diversi casolari abbandonati occupati: in uno stabile, sono stati scoperti sette pregiudicati di cui tre irregolari sul territorio nazionale

All'alba di ieri mattina, a Castelfranco Emilia, oltre 20 uomini tra militari ed agenti della locale Stazione dei Carabinieri e della Polizia Municipale hanno effettuato un massiccio servizio perlustrativo in tutte le aree sub-urbane del centro abitato, effettuando varie perquisizioni presso casolari abbandonati per i quali alcuni cittadini avevano segnalato la possibile presenza di persone sospette e occupanti abusivi.

L’operazione ha avuto esito positivo, in quanto Carabinieri e agenti hanno riscontrato che in cinque stabili, di cui tre casolari privati e due abitazioni popolari comunali, nelle vie Gaidello, Case bruciate, Canaletto e Torozzi, si erano introdotti illegalmente per cercare una sistemazione improvvisata ben sette persone, tutte pregiudicate o comunque gravate da precedenti di polizia. In particolare, si tratta di cinque cittadini nord-africani, di cui tre irregolari, e di due italiani: un uomo originario della Provincia di Napoli (D.P. 42enne), attualmente sottoposto alla misura della libertà vigilata poiché dichiarato dall’Autorità Giudiziaria “delinquente abituale” e una donna di Rubiera (S.G. 30enne), convivente con uno degli stranieri.

Per tutti è scattata la denuncia a piede libero per il reato di invasione e occupazione di edifici e, a vario titolo, anche per quello di danneggiamento: per accedere agli immobili, gli abusivi avevano forzato ed effratto gli infissi od addirittura sfondato delle pareti esterne. Oltre ad un evidente stato di precarietà igienica sanitaria riscontrata all’interno degli edifici, gli operatori hanno rinvenuto nei pressi degli stabili evidenti tracce e residui di consumi di sostanze stupefacenti, come segnalato dai cani antidroga dei Carabinieri Cinofili di Bologna fatti intervenire sul posto. Conclusa l’operazione, per gli irregolari sono stati avviati alle previste procedure amministrative per l’eventuale espulsione, mentre i due italiani pregiudicati sono stati proposti per l’emissione della misura del foglio di via con divieto di ritorno nel Comune di Castelfranco Emilia.     

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfranco: lotta alle occupazioni abusive, operazione dei Carabinieri

ModenaToday è in caricamento