rotate-mobile
Cronaca Stadio Braglia / Piazzale Giovani di Tien An Men

L'omicidio al Novi Sad? L'epilogo di una serie di risse a colpi di catene

Da circa una decina di giorni, i vialetti e le stradine secondarie della zona dello stadio Braglia erano stato teatro di risse e duelli rusticani a colpi di catene. Finora, la squadra mobile di Modena ha fermato una ventina di persone

Da circa una decina di giorni si stavano susseguendo scontri, pestaggi e risse a base di catene con lucchetti. Il tutto nelle ore notturne, al riparo da sguardi indiscreti nelle stradine e nei vialetti posti nei dintorni dello stadio Braglia e del parco Novi Sad. Per questo tutti partecipanti della rissa che ha portato alla morte il 25enne Mourad Mahmoud fermati dalla squadra mobile di Modena, circa una ventina di persone, recavano ecchimosi e contusioni non recenti su praticamente tutto il corpo, lesioni che hanno richiesto le competenze specifiche dei medici del pronto soccorso per stabilirne la causa e, soprattutto, la data. All'origine di queste tensioni in seno ai pusher di nazionalità tunisina ci sarebbe l'annoso problema della spartizione dello spaccio di eroina, sostanza stupefacente nuovamente in voga in città grazie a nuovi metodi di consumazione come l'inalazione a scapito dell'"antica" siringa. Nel frattempo, la Questura di Modena continua a tenere debitamente sorvegliati gli stranieri coinvolti in questo tragico fatto di sangue.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'omicidio al Novi Sad? L'epilogo di una serie di risse a colpi di catene

ModenaToday è in caricamento