rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

"Mi picchiava e mi segregava in casa: per questo l'ho ucciso"

Interrogata dal sostituto procuratore Marco Niccolini, la 22enne Norinda Bimpong ha spiegato il perché dell'omicidio commesso ieri all'interno dell'abitazione della vittima in via Mar Ionio. Indagini dei carabinieri

Segregata in casa e malmenata in diverse occasioni. Così avrebbe impugnato un coltello per farsi giustizia: è questo il movente fornito da Norinda Bimpong, la ghanese di 22 anni fermata per l'omicidio del compagno, il connazionale 26enne Hennah Terry Manu. A riportarlo è stata la stampa locale modenese.

La giovane donna è stata interrogata dal sostituto procuratore Marco Niccolini, mentre le indagini vengono condotte dai carabinieri della Compagnia di Modena. La ragaza avrebbe accusato anche un malore mentre veniva ascoltata dagli inquirenti. Alcuni vicini interpellati dagli investigatori avrebbero riferito di avere udito grida provenire dal pianerottolo del palazzo teatro dell'omicidio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi picchiava e mi segregava in casa: per questo l'ho ucciso"

ModenaToday è in caricamento