Cronaca Via XXIV Maggio

Uccisa in casa a coltellate a Serramazzoni, arresato il nipote 27enne

Il corpo senza vita rinvenuto in un appartamento che la donna, di origine ucraina, condivideva con alcuni famigliari. I Carabinieri hanno fermato il giovane nipote della vittima

foto ANSA/Elisabetta Baracchi

Tragedia nel tardo pomeriggio di oggi a Serramazzoni, dove una donna è stata uccisa a coltellate all'interno della propria abitazione. La vittima è Anna Grishchenko, una cittadina Ucraina di 67 anni regolarmente residente in paese. Il dramma si è consumato nell'appartamento di via XXIV Maggio dove la signora viveva con la figlia, il compagno di lei e il nipote, un ragazzo di 27 anni.

A quanto si apprende sarebbe stato proprio il 27enne, Ghennadi Rizhok, a uccidere la nonna con un coltello da cucina. Il ragazzo era infatti l'uinico presente all'interno dell'abitazione e potrebbe essere stato autore del gesto in un impeto d'ira. I sanitari del 118 giunti sul posto non hanno potuto che constatare il decesso della donna e avvertire le forze dell'ordine.

I Carabinieri di Serramazzoni e della Compagnia di Pavullo hanno fermato il giovane, che è stato interrogato sia ieri notte che questa mattina dal magistrato di turno il PM Luca Guerzoni. A quanto risulta il sospettato avrebbe optato per il silenzio durante l'interrogatorio. Su di lui pesa una difficile situazione che lo aveva costretto più volte a ricorrere alle cure e all'intervento dei servizi sociali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccisa in casa a coltellate a Serramazzoni, arresato il nipote 27enne

ModenaToday è in caricamento