rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Sassuolo / Via Manin

Strage a Sassuolo. Uccide i figli piccoli, l'ex compagna e la madre di lei

Dramma nel pomeriggio in un'abitazione di via Manin: un 38enne straniero ha ucciso la famiglia dell'ex compagna per poi togliersi la vita

Nel pomeriggio di oggi si è consumata una terribile tragedia a Sassuolo. A quanto si apprende un uomo, Nabil Dhahri di 38 anni di origine tunisina, avrebbe ucciso la ex compagna, Elisa Mulas sassolese di 43 anni, i due figli di due e cinque anni, e la madre di lei, Simonetta Fontana di 64 anni, all'interno dell'abitazione della donna, un appartamento al civico 28 di via Manin. Lo straniero si sarebbe poi tolto la vita. L'arma utilizzata per compiere gli omicidi sarebbe un coltello da cucina, ma non è giunta conferma in tal senso.

Strage famigliare a Sassuolo - 17/11/2021

A fare scattare l'allarme è stato il fatto che nessuno è andato a prendere a scuola la figlia 11enne della donna. Da qui gli accertamenti e la sconvolgente scoperta. Sul posto sono intervenute intorno alle ore 16.00 le Forze dell'Ordine e la strada è stata chiusa al traffico. Le indagini sull'accaduto sono in capo alla Polizia di Stato. La Polizia Scientifica sta svolgendo tutti i rilievi nell'abitazione per acquisire più elementi possibili.

Sulla scena del delitto si sono presentati in persona il Procuratore Capo e il Questore di Modena. Tuttavia intorno alle ore 20.00 hanno fatto rientro in città senza rilasciare alcuna dichiarazione. 

Il racconto dei conoscenti

Appresa la notizia della strage alcune conoscenti della 43enne si sono portate sul posto che, in preda a grande commozione, hanno riferito alcune vicende familiariche gettano ombre preoccupanti sull'accaduto. La relazione tra la sassolese e il tunisino sarebbe infatti terminata almeno un mese fa, per decisione di lei. In seguito alla rottura la 43enne era tornata a vivere con la madre, portando con se i due figli piccoli e la figlia 11enne avuta da una precedente relazione e scampata alla strage.

Già in un'occasione il 38enne avrebbe minacciato di morte  l'ex compagna, non rassegnandosi alla fine della relazione. Lei lo avrebbe segnalato alle forze dell'Ordine, ma il dissidiosi sarebbe poi ricomposto senza altri strascichi. A quanto si apprende  negli scorsi giorni il rapporto tra i due  sarebbe tornato buono,  tanto che  l'uomo  si recava abbastanza liberamente presso l'abitazione. 

VIDEO | Strage di Sassuolo. I vicini: "Non ha accettato la fine della relazione"

Anche ieri un dramma familiare 

Nella giornata di ieri in zona di Fratelli Rosselli a Modena. Un uomo ha ucciso la propria madre 71enne, Milena Calanchi, all'interno della loro abitazione, situata in via dei Manzini. L'uomo dopo il delitto ha  confessato spontaneamente alla Polizia ciò che aveva fatto. 

I vicini riferiscono di un rapporto turbolento tra madre e figlio e di aver sentito forti grida nel corso della notte. 

Omicidio. Uccide la madre in casa, poi confessa e viene fermato dalla Polizia

Omicidio in via dei Manzini, i vicini: "Perchè nessuno è intervenuto prima?"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage a Sassuolo. Uccide i figli piccoli, l'ex compagna e la madre di lei

ModenaToday è in caricamento