rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Cronaca

Dramma famigliare a Modena, cerca di uccidere il figlio disabile poi si toglie la vita

Una famiglia sconvolta da una serie di accadimenti, probabilmente dettati dalla frustrazione del padre. Indaga la Polizia

Un episodio sconvolgente ha distrutto una famiglia modenese nella serata di giovedì. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia di Stato - come riferisce oggi Il Resto del Carlino - un uomo avrebbe tentato di uccidere il figlio per poi togliersi la vita. Il dramma, in una villetta alla periferia di Modena, è stato scoperto dal fratello maggiore della vittima, che una volta rincasato si è trovato di fronte ad una scena indescrivibile.

Il figlio sarebbe stato colpito a martellate dal genitore, ma è rimasto in vita, agonizzante. Il genitore, invece, era già deceduto al momento della scoperta del delitto: un suicidio dettato dalla disperazione, alla pari del gesto iniziale. Il ragazzo è infatti affetto da una grave patologia che lo rende non autosufficiente: si ipotizza che il padre, un uomo di 69 anni, non abbia retto al peso di anni di sacrifici, nei quali tuttavia non avrebbe mai fatto mancare il sostegno alla famiglia.

Una situazione di disagio resa ancora più dura dalla malattia che recentemente aveva colpito la moglie, che si trova ricoverata da qualche tempo all'Ospedale di Baggiovara.

Dopo l'allarme, i sanitari del 118 sono intervenuti presso l'abitazione e hanno prestato le prima cure al ferito, che è stato trasportato in ospedale in condizioni critiche. Si trova ricoverato in rianimazione.

La Polizia sta eseguendo accertamenti, ma la dinamica dell'accaduto parrebbe consolidata e il caso - almeno da un punto di vista giudiziario - sarebbe quindi automaticamente chiuso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma famigliare a Modena, cerca di uccidere il figlio disabile poi si toglie la vita

ModenaToday è in caricamento