rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Accademia Militare / Piazza Roma

Parcheggio No Stress, una proposta per i commercianti del centro

Anna Rosa Ferrai si fa promotrice di un'iniziativa per agevolare l'accesso al centro storico e l'acquisto nei negozi senza la preoccupazione e l'esborso del parcheggio a pagamento: "Trasliamo in avanti gli orari di apertura". Già alcune potenziali adesioni al progetto

“Cari colleghi commercianti, parcheggio no stress per il centro di Modena: cosa ne dite?” Così comincia un depliant recapitato nei giorni scorsi a oltre 450 commercianti del centro storico, in cui Anna Rosa Ferrari, titolare della profumeria L'Artestetica di Piazzale Torti e concept designer di eventi, ha proposto una iniziativa singolare per superare il problema della difficile accessibilità al centro, causata dal Piano Sosta e dall'aumento in numero e tariffa degli spazi contrassegnati da strisce blu.

“Care colleghe e colleghi commercianti - prosegue la Ferrari - conosciamo  la realtà in cui operiamo nel centro storico della nostra cara città. Mi riferisco in particolare alla difficoltà di parcheggio e relativo costo, che deve affrontare chi desidera arrivare nel centro di Modena. Poichè in tutti i parcheggi blu dalle 13 alle 14,30 e dopo le 20 non si paga nei giorni feriali cosa ne pensate della possibilità di modificare a vantaggio del cliente gli orari di apertura dei negozi senza costi aggiunti? Semplicemente traslando gli orari che possono diventare ad esempio i seguenti: dalle 10,30 alle 13,30 e dalle 16 alle 20”.

Uno slittamento dunque, per “aggirare” gli orari imposti dal Comune per la sosta a pagamento, con l'incentivo, tra l'altro, a pranzare o cenare direttamente in centro storico. “Debbo dire  - ha spiegato Anna Rosa Ferrari - che questo sondaggio ha suscitato parecchia curiosità ed interesse tra gli operatatori commerciali. Ad oggi ho raccolto molte adesioni. Già quasi 40 esercenti si sono dichiarati disposti ad avviare l'esperienza circuito Parcheggio No Stress. Qualcuno mi ha telefonato e scritto condividendo le amarezze e le frustrazioni di questo lungo periodo di molteplici difficoltà, eppure pronto a mettersi ancora  in gioco per questo sodalizio spontaneo a favore del centro e della collettività. Anche il consorzio del Mercato Albinelli, che già rimane aperto fino alle 14,30, si è espresso a favore e disposto a collaborare dando visibilità all'esperienza”.

Visto l'interesse di diversi colleghi la commerciante di Piazzale Torti si propone ora di chiedere l'appoggio del Comune per realizzare una prima esperienza pilota a cui altri operatori del centro debitamente informati potranno aderire. “Si tratta insomma – prosegue Anna Rosa Ferrari - di rendere manifesto comunicandolo alla gente un circuito-mappa attivo in certe fasce orarie particolarmente allettanti. La proposta che insieme potremo offrire nasce dalla buona volontà e dall'esperienza dei tanti piccoli e grandi operatori commerciali che amano e ben conoscono il caro luogo in cui operano e sanno con pervicacia coniugare la tradizione e l'invenzione”. Basterà questo entusiasmo e questa rimodulazione oraria a cambiare le abitudini dei modenesi e a rivitalizzare il centro storico sempre più irraggiungibile?

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggio No Stress, una proposta per i commercianti del centro

ModenaToday è in caricamento