menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Granate emerse in un canale di Mirandola, fatte brillare dall'Esercito

Gli ordigni bellici del secondo conflitto mondiale, una decina, erano stati scoperti nei giorni scorsi. In azione a San Martino Spino il 2° Reggimento Genio Pontieri di Piacenza

Sono stati fatti brillare oggi, gli ordigni bellici scoperti presso la frazione di San Martino Spino. L’intervento è avvenuto ad opera degli artificieri dell’Esercito provenienti dal 2° Reggimento Genio Pontieri di Piacenza che prima di procedere anche con l’aiuto dei Carabinieri della locale stazione, hanno provveduto a mettere in sicurezza la zona, al fine di garantire la tutela dell’incolumità della popolazione. Presente anche un’autoambulanza della Croce Rossa Militare. 

Gli ordigni sono stati rinvenuti in un canale di irrigazione, che scorre ad un paio di chilometri nella zona di campagna limitrofa alla frazione, ed il cui livello delle acque, a causa delle abbondanti piogge delle scorse settimane, non ne aveva più permesso l’esatta individuazione.

Si tratta di granate da artiglieria da 7,5 cm di fabbricazione tedesca, una decina circa, risalenti all’ultimo conflitto mondiale. Dopo che i militari dell’Arma hanno provveduto a recintare la zona, questa mattina gli artificieri hanno provveduto a recuperarli, mettendoli in sicurezza e quindi a farli brillare.

L’operazione non ha comportato alcun disagio per i residenti, in quanto l’area prescelta per la detonazione era adeguatamente isolata, oltre che lontana da zone frequentate e vie di comunicazione.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Firmata l'ordinanza per la zona rossa, il testo e le nuove regole

Attualità

Zona rossa: a Modena asili, nidi e parrucchieri chiusi da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento