rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Accademia Militare / Piazza Roma

Panorama d'Italia apre i battenti, quattro giorni vetrine e dibattiti

Iniziata oggi  la “quattro giorni” di Panorama d’Italia, sedici eventi – tra interviste pubbliche, tavole rotonde, esibizioni e occasioni d’incontro – che culmineranno sabato con l’arrivo del governatore Stefano Bonaccini e del ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina

Una quindicina di candidature per il “Fab-lab” appena inaugurato, un bando in corso per la struttura di coworking: “Ecco, sono due esempi concreti di come un’amministrazione comunale, in questo caso la nostra qui a Modena, può essere concretamente vicina al mondo dell’economia e dell’impresa per agevolarne e promuoverne la crescita, che è poi crescita del benessere comune”: in questi termini si è espresso poco fa a Modena Gian Carlo Muzzarelli, sindaco del capoluogo emiliano, inaugurando con Giorgio Mulè, direttore di Panorama, il grande gazebo rosso che in Piazza Roma rappresenterà, da oggi e fino a sabato, la “Casa di Panorama d’Italia in città”.

IL PROGRAMMA COMPLETO

E’ iniziata così la tappa modenese del tour per l’Italia che il settimanale della Mondadori sta compiendo anche quest’anno in dieci tappe alla ricerca del “Paese migliore”, anzi – per usarne lo slogan – del “meglio dell’Italia visto da vicino”. “Abbiamo tante ragioni per essere orgogliosi di noi e della nostra storia”, ha proseguito Muzzarelli, “e dobbiamo esserlo, come anche della nostra capacità di ripartire crescendo, dopo aver superato difficoltà e problemi di ogni tipo, ricostruendo sempre. Questo è un territorio che non ha mai fatto sconti al sudore, perciò Modena è un territorio che può dire e dare molto al Paese”.

“Abbiamo scelto di includere Modena nelle nostre tappe di quest’anno”, ha detto Mulè, “perché è orgogliosamente legata al suo territorio e alle sue tradizioni ma sa anche guardare avanti e a quel che di nuovo c’è da fare. Cercheremo di raccontarla, come abbiamo già iniziato a fare, sul giornale e sul sito, per valorizzare al meglio queste eccellenze di tradizione e fama mondiale”.

Muzzarelli ha ricordato, tra l’altro, la ristrutturazione ormai giunta quasi al termine, di Piazza Roma, i monumenti che sono patrimonio Unesco – da Piazza Roma alla Ghirlandina – le eccellenze imprenditoriali, a partire dalla Ferrari (“abbiamo imprese che portano benessere qui e in tutto il mondo”) ma anche la superlativa tradizione enogastronomica, citando Massimo Bottura: “Quando il presidente francese Hollande ha assaggiato i cinque parmigiani”, ha raccontato Muzzarelli, “ho visto Massimo felice come un bambino, e tutti noi lo siamo stati quando Hollande ha detto: Italia batte Francia 2 a 0, questa non è cucina, è arte”.

E subito di una forma d’arte si è occupata poi Panorama d’Italia, dando voce a Valerio Massimo Manfredi, storico e narratore, intervistato da Antonio Carnevale, di Panorama sul suo libro “I colori scomparsi del mondo antico”; successivamente, in cartellone l’intervista pubblica di Nesli  con Gianni Poglio, esperto musicale del settimanale, sulla sua autobiografia “Andrà tutto bene”; e la conferenza, condotta da Mikol Belluzzi, giornalista economica del settimanale, con il direttore commerciale di Mediolanum, Stefano Volpato, sul tema “Il nuovo scenario bancario in un mondo che cambia”. Infine, in serata, la lectio magistralis di Vittorio Sgarbi su “I tesori di Modena”, presso la Galleria Estense.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panorama d'Italia apre i battenti, quattro giorni vetrine e dibattiti

ModenaToday è in caricamento