rotate-mobile
Cronaca

Chioschi, il Comune ottiene dal Tribunale la custodia. Pulizia in arrivo

Possono iniziare i lavori di riqualificazione del Parco delle Rimebranze, il sindaco Muzzarelli ha ottenuto la custodia dal Procuratore della Repubblica sul parco e quindi sui chioschi. Una buona notizia per una zona della città apparentemente abbandonata a se stessa.

Alla fine ci è riuscito, il sindaco Muzzarelli ha ottenuto lo sblocco - seppur parziale - dei chioschi. Il sostituto procuratore Claudia Natalini ha accolto la richiesta del sindaco il quale con una lettera ha evidenziato “l’obiettiva situazione di degrado” del parco, “con possibili ricadute sull’igiene e sulla sicurezza pubblica”.

Il Procuratore della Repubblica ha nominato Muzzarelli custode giudiziario del Parco delle Rimembranze e c’è grande soddisfazione nelle sue parole: “E’ stata accolta la nostra disponibilità a intervenire per risolvere un problema che senza autorizzazione dei giudici non potevamo affrontare, anche rispetto alla giustificazione per l’utilizzo delle risorse necessarie. Ora ci assumiamo questa responsabilità con l’obiettivo di contrastare il degrado nell’area dove, però, ci auguriamo si possa presto procedere con la riqualificazione del parco che rimane il nostro obiettivo”.

Inizieranno subito i primi interventi di pulizia del parco e nei prossimi giorni verrà ripristinate le ringhiere divelte. Nel frattempo la polizia municipale provvederà a presidiare e controllare periodicamente i chioschi e le zone circostanti. Al sindaco ora che compete “l’obbligo di conservare le cose sequestrate con la dovuta diligenza, di impedire che vengano in qualsiasi modo manomesse, di preservarle da ogni alterazione e tenerle a disposizione dell’Autorità giudiziaria”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chioschi, il Comune ottiene dal Tribunale la custodia. Pulizia in arrivo

ModenaToday è in caricamento