menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Passaporti falsi per richiedere il permesso di soggiorno, arrestata

Come previsto dalla legge, una donna della Guinea è finita in manette perchè sia il suo documento che quelli di due figli sono risultati contraffatti

La Polizia di Stato di Carpi ha tratto in arresto una trentenne, originaria della Guinea, per il reato di possesso di documenti di identificazione falsi. La donna, nella mattinata di ieri, si era presentata agli sportelli dell’Ufficio Immigrazione per integrare la documentazione relativa all’istanza del permesso di soggiorno, esibendo il passaporto di uno dei sui figli.

Gli operatori di Polizia, dubitando della genuinità del documento presentato, hanno effettuato una serie approfondita di accertamenti (sul modello di libretto, sui timbri di uscita ed ingresso in area Schengen, sulla stringa di scansione), che hanno permesso di comprovare la contraffazione non solo di quel passaporto, ma anche di quello della donna e dell’altro figlio.

La 30enne è stata dunque tratta in arresto perché in possesso di documenti falsi validi ai fini dell’espatrio, reato di cui ora dovrà rispondere dinanzi all’Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, il 26,3% dei modenesi non è più "suscettibile d'infezione"

  • Cronaca

    Sassuolo, scoperti tre furbetti del reddito di cittadinza

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento