Spaccio a Sassuolo, 19 ordini di arresto. Stimato un giro d'affari da 5 milioni

Parte il "secondo round" di arresti per diversi cittadini nordafricani già arrestati nei mesi scorsi nel territorio sassolese, ma attivi anche nelle province limitrofe. Documentate almeno 4.500 cessioni di droga

Nelle prime di ore di questa mattina è scattata l'operazione antidroga - denominata “Tiger” - dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Sassuolo. Un'attività preannunciata dall'elicottero dell'Arma che ben prima dell'alba ha iniziato a sorvolare il distretto ceramico per guidare gli uomini a terra.

I militari hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Modena, Dott. Romito, su richiesta della Procura della Repubblica di Modena, Dott. G. Amara. La misura cautelare è stata emessa nei confronti  di 19 persone - tutti cittadini magrebini, 8 dei quali clandestini - ritenuti responsabili di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I pusher sono stati bloccati sia nel modenese che nelle province di Bologna, Reggio Emilia, Mantova e Biella: soltanto 4 sono risultati non rintracciabili.

L’indagine, intrapresa dal mese di ottobre 2019 ha fatto luce su una vasta rete di spaccio, con gruppi collegati fra loro, operativa prevalentemente nelle città di Sassuolo, Modena e Carpi, ma con propaggini anche nei territori limitrofi, in grado di movimentare ingenti quantitativi di hashish e cocaina.

Nel corso delle pregresse attività investigative, erano state arrestate in flagranza di reato 18 persone, 2 denunciate a piede libero, e numerosi acquirenti sono stati segnalati amministrativamente in qualità di assuntori. Il quantitativo complessivo di sostanza stupefacente sequestrato è di oltre 10 Kg tra marijuana, hashish  e cocaina; 127.000 euro sono stati i contanti sequestrati nel corso di tutta l’indagine ritenuti provento dell’attività delittuosa. L’indagine ha permesso di documentare 4500 episodi di spaccio con la movimentazione di circa 47 Kg di stupefacente, per un complessivo giro di affari ipotizzato di oltre 5 milioni di euro.

Per uno degli indagati questa mattina è scattato anche l’arresto in flagranza di reato, dal momento che durante la perquisizione è stato trovato in possesso di 17 dosi di cocaina e 505 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Benny, l'imprenditore dei bar modenesi

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento