Sospetta perdita di liquido infiammabile, treno merci dirottato dalla Stazione di Modena

Intervento dei Vigili del Fuoco dopo che alla Stazione di Modena era stata notata una fuoriuscita di liquido. Il materiale pericoloso era però al sicuro: si trattava solo di acqua piovana

Poco dopo le ore 15 di oggi pomeriggio i Vigili del Fuoco sono stati attivati per una presunta fuoriuscita di liquido infiammabile da un un convoglio ferroviario in transito dalla stazione di Modena. Un addetto della stazione aveva infatti notato un gocciolamento da una cisterna di un treno merci in ripartenza dallo scalo di Modena, attivando così la procedura di sicurezza che prevede di dirottare il convoglio in area isolata allo scalo merci di Marzaglia per fare intervenire gli specialisti.

Sul posto gli uomini del 115 di Modena supportati dai colleghi del Nucleo specializzato in sostanze chimiche di Bologna hanno effettuato le verifiche del caso senza riscontrare danni alle cisterne e individuando causa del gocciolamento in un banale accumulo di acqua piovana sui vagoni.

La sostanza trasportata era un infiammabile il cui uso prevalente è come additivo per benzina, motivo per cui nulla poteva essere lasciato al cao. Il treno merci è poi potuto ripartire per la sua destinazione.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Coronavirus, rallentano i numeri. A Modena contagi dimezzati rispetto a ieri

Torna su
ModenaToday è in caricamento