Duplice omicidio di Gorghetto, Grieco a processo con rito abbreviato

Ha chiesto e ottenuto un procedimento "rapido" la difesa del 54enne Francesco Grieco, reo confesso dell'omicidio della moglie e della suocera nel maggio 2015. Udienza ad ottobre, dove sarà scontro su due perizie psichiatriche contrastanti

A quasi un anno dal terribile delitto di Gorghetto di Bomporto arriva un primo punto fermo sul procedimento giudiziario a carico di Francesco Grieco. Il 54enne comparirà infatti davanti al giudice del Tribunale di Modena il prossimo 24 ottobre, data in cui è stata fissata l'udienza del procedimento con rito abbreviato. Reo confesso, Grieco e la sua difesa hanno scelto di optare per una strada che permetta uno sconto di pena, così come concesso dal Gup Eleonora De Marco.

La terribile vicenda, datata 18 maggio 2015, vide l'ex guardia giurata uccidere nella sua abitazione di via Padella sia la moglie Francesca Marchi, sia la madre di lei, la 92enne Rina Tabarroni. Mentre la 52enne fu soffocata a letto, l'anziana suocera venne colpita al capo più volte con un martello. Grieco cercò di dissimulare l'accaduto, ma crollò dopo poche ore di interrogatorio dei Carabinieri in Procura, confessando tutto e motivando il gesto efferato come frutto di una prolungata sofferenza psicologica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questi mesi il fulcro dell'indagine è ruotato sulle perizie psichiatriche a carico di Grieco, sottoposto ad un attento esame sia dai consulenti della difesa – affidata all'avvocato Guido Sola – sia a quelli del giudice per le indagini preliminari. Esclusa da entrambi l'ipotesi di una patologia comprovata, la perizia dell'accusa sostiene che l'omicida fosse pienamente lucido e in possesso delle proprie facoltà cognitive, mentre quella della difesa avanza un'ipotesi di una non totale lucidità mentale. Proprio queste due tesi saranno al centro dell'udienza di ottobre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Pullman nel fosso dopo uno scontro con un furgone, grave incidente a Campogalliano

  • Covid. Studenti positivi in quattro scuole di Modena e in una di Carpi

  • Covid, 15 casi a Modena. Oltre la metà da contagio famigliare

  • Addio a Maria Lucia Matteo, stimata ginecologa di Carpi

  • Covid. La Regione lancia il test gratuito in farmacia per i genitori degli studenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ModenaToday è in caricamento