rotate-mobile
Cronaca

Farmaci illegali per aumentare produzione di latte, blitz dei Nas negli allevamenti

Anche a Modena i Carabinieri hanno sottoposto un allevamento di mucche a perquisizione: i militari stanno portando avanti un'operazione partita da Cremona dopo la scoperta di un traffico illecito di somatotropina bovina

Nella mattina di oggi è scattata una nuova operazione dei Nuclei Antisofisticazioni e Sanità dell'Arma dei Carabinieri, che ha impegnato oltre 100 militari nella perquisizione di 19 allevamenti bovini, sparsi per tutto il Nord Italia. Al centro dell'inchiesta vi è un traffico di farmaci illegali, provenienti dall'estero e destinati alle mucche degli allevamenti padani.

Si tratta della molto discussa somatropina bovina, l'ormone della crescita che permette di incrementare la produzione di latte da parte delle mucche trattate, anche fino ad un 20%. Il farmaco è legale solamente negli Stati Uniti, ma è stato messo al bando in gran parte del mondo e in tutta l'Unione Europea, per i rischi connessi alla salute di chi beve questo tipo di latte bovino.

I provvedimenti di perquisizione sono stati emessi dal sostituto procuratore di Brescia Ambrogio Cassiani, dopo che lo scorso ottobre il Nas di Cremona aveva portato alla luce il traffico di farmaci illegali, venduti in flaconi e siringhe insieme ad altri farmaci veterinari provenienti dal mercato nero. Nei guai è finito anche un veterinario, implicato nella distribuzione dei medicinali insieme a diversi operatori zootecnici.

Le perquisizioni di questa mattina hanno riguardato aziende commerciali, stalle e allevamenti delle province di Cremona, Pavia, Brescia, Milano, Asti, Torino, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Modena. Lo scorso anno erano già stati sequestrati ben 16 allevamenti e oltre 4mila capi di bestiame.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmaci illegali per aumentare produzione di latte, blitz dei Nas negli allevamenti

ModenaToday è in caricamento