rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Riolunato

Sospetta cellula jihadista, perquisizione sull'Appennino modenese

Alla Procura di Bologna si indaga su una possibile associazione con finalità terroristiche, oggetto di un blitz delle forze dell'ordine nel territorio di Riolunato. Lo riferisce oggi Il Resto del Carlino

Le indagini dei servizi segreti e delle procure locali sul crescente allarme terrorismo hanno coinvolto anche il territorio modenese. E' quanto si apprende oggi dal quotidiano Il Resto del Carlino, che dà notizia di un'operazione delle forze di Polizia che ha interessato un'abitazione nel  comune di Riolunato, in cui risultano vivere quattro persone straniere.

Il blitz, avvenuto a febbraio, è stato condotto grazie all'autorizzazione della Procura di Bologna, che indaga sul caso in quanto competente per i reati inerenti il terrorismo. La Digos ha tentato di accertare le connessioni tra i sospetti e la rete europea di reclutamento della Jihad, che da anni agisce in modo sotterraneo reclutando combattenti per ingrossare le fila dell'Isis, in Siria come in Europa stessa.

L'abitazione di Riolunato era tenuta sotto osservazione da diverso tempo e al momento della perquisizione sarebbe stata identificata un'unica persona, contro la quale non sono state però mosse accuse di alcun tipo. Tutto è ovviamente tenuto sotto il massimo riserbo, ma gli agenti – sempre secondo quanto riferito dal Carlino – avrebbero sequestrato i pc degli inquilini per approfondire le indagini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospetta cellula jihadista, perquisizione sull'Appennino modenese

ModenaToday è in caricamento