Da Ottobre parte il Piano Antismog, domeniche bloccate ed eventi ecologici

Dal 1 Ottobre parte il Piano Antismog del Comune di Modena che si estenderà fino al 31 Marzo 2015. Oltre alle domeniche a traffico limitato, e la settimana a traffico semi-limitato, ci saranno una serie di eventi ecologici per sensibilizzare i cittadini

E' stato presentato oggi in Giunta il nuovo programma antismog per la città di Modena.  Cala la concentrazione di PM10, ma non al punto da poter fare a meno della manovra antismog prevista dall’Accordo regionale sulla qualità dell’aria, che prenderà il via mercoledì 1 ottobre. Fino al 31 marzo 2015, dal lunedì al venerdì, quindi, sarà in vigore il divieto di circolazione per i veicoli pre–euro e i veicoli diesel Euro 1 ed Euro 2. Ogni giovedì e prima domenica del mese il blocco è esteso a tutti i veicoli pre Euro 4, eccezion fatta per il mese di dicembre (la manovra rimarrà sospesa dall’1 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015). Nei soli mesi di novembre e gennaio il blocco sarà attuato la seconda domenica  per non interferire con la giornata dedicata ai defunti e le festività.

DOMENICHE ECOLOGICHE E MENO RESTRIZIONI SE MIGLIORERANNO I DATI. Nel caso in cui per sette giorni consecutivi antecedenti al controllo, previsto il martedì, non si verifichino superamenti al limite giornaliero di PM10, le cosiddette polveri sottili, su tutto il territorio regionale, il blocco totale potrà essere revocato (l’eventuale revoca verrà comunicata il mercoledì). Quest’anno le limitazioni al traffico saranno accompagnate da una serie di domeniche ecologiche tematiche, dedicate ciascuna a un luogo diverso della città, dai parchi cittadini al centro storico, dai musei alle piste ciclabili.

CHI E QUANDO NON SI POTRA' CIRCOLARE. Le limitazioni al traffico in vigore da martedì 1 ottobre riguardano i veicoli più inquinanti (benzina Pre Euro, compresi ciclomotori e motocicli a due tempi, e diesel precedenti alla normativa Euro 3) tutti i giorni, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30, e si estendono ai veicoli pre Euro 4 tutti i giovedì (8.30 – 18.30) e le domeniche 5 ottobre, 9 novembre, 11 gennaio, 1 febbraio e 1 marzo (dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30). Sono invece esclusi dalle limitazioni i veicoli a emissione nulla, cioè i veicoli elettrici (che hanno accesso anche alla zona Ztl senza limiti di orario e possono sostare gratuitamente nelle zone a pagamento), quelli ibridi, a Gpl, a metano, quelli omologati per quattro o più posti con almeno tre persone a bordo e quelli omologati per due posti con due persone a bordo (pool-car), i mezzi pubblici, i veicoli di pronto intervento e alcuni veicoli speciali.

AREA SOGGETTA A LIMITAZIONE. L’area soggetta a limitazioni del traffico ha una superficie pari a 10,9 kmq, copre il 6 per cento del territorio comunale (il 27 per cento di quello urbanizzato) e ospita il 44 per cento dei residenti nel Comune di Modena. Le strade che ne definiscono il perimetro sono: tangenziale Neruda, via Giardini, via Panni, via Salvo d’Acquisto, via Pallanza, via Pavia, via Vaciglio, via Montanari, via Campi, via Emilia Est, via Saliceto Panaro, via Minutara, via Divisione Acqui, viale dello Sport, via Malavolti, tangenziale Pasternak, via Nonantolana, via Cuboni, via Stanguellini, via Paolo Ferrari, via Soli, via Piave, via Muzzioli, viale Caduti in Guerra, piazzale Natale Bruni, viale Crispi, viale Monte Kosica, viale Fontanelli (fino all’incrocio con corso Cavour),viale della Cittadella, piazza della Cittadella, viale IV Novembre, viale Cialdini, via Zucchi, viale Italia.

DOVE SI PUO' PARCHEGGIARE. È possibile lasciare l’auto nei parcheggi scambiatori o in altre aree di sosta servite da mezzi di trasporto pubblico presso: polo scolastico Leonardo, polisportiva Corassori, Motorizzazione civile, direzionale Manfredini, istituti Guarini-Wiligelmo, cinema Raffaello, polisportiva Saliceta S. Giuliano, Parco Amendola Sud su via Panni, parco della Repubblica su via Salvo d’Acquisto, centro commerciale “La Rotonda”, centro commerciale “Le Torri”, polisportiva Modena Est, centro commerciale “I Portali” e Palazzo dello Sport, polisportiva Villa d’Oro, centro commerciale “Torrenova”, ex mercato ortofrutticolo (via del Mercato), sede di Hera in via Razzaboni e sede New Holland, Cimitero San Cataldo, parcheggio del negozio Obi, piazza Giovani di Tien An Men, parcheggio di via Gottardi, polisportiva Gino Pini, polisportiva di Cognento, polisportiva Baggiovara. Sarà inoltre possibile accedere al nuovo parcheggio sotterraneo Novi Park.

GUERZONI: "VERSO UNA PIANIFICAZIONE REGIONALE". A illustrare i dettagli della manovra, nel corso di una conferenza stampa, è stato l’assessore all’Ambiente del Comune di Modena Giulio Guerzoni, che ha tra l’altro segnalato come si tratti “dell’ultimo anno di validità dell’Accordo regionale. È già in corso la discussione per il Pair 2020, Piano aria integrato regionale: di fatto, a ottobre 2015 finisce l’era degli accordi volontari e si va nella direzione di un vero e proprio strumento di pianificazione a livello regionale, volto a raggiungere gli obiettivi di qualità dell’aria imposti dall’Europa ai vari Stati membri”.

MULTE PER I TRASGRESSORI. Per i trasgressori sono previste sanzioni da 163 a 658 euro, più sospensione della patente da 15 a 30 giorni se la violazione è ripetuta in due anni successivi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Modena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Patente a punti. Come fare controllo e verifica del saldo

  • Furto in casa a Vignola, setacciati i "compro oro" e denunciata una ragazza

  • Sanità. Lo screening prenatale NIPT diventerà gratuito per tutte le donne in gravidanza

  • Contromano in Tangenziale, un agente salta in guardrail e lo blocca

  • Policlinico di Modena. Da Gennaio al via l'ambulatorio specializzato sulla paralisi facciale

Torna su
ModenaToday è in caricamento