rotate-mobile
Cronaca

Forti piogge, le piene di Secchia e Panaro restano sotto i livelli di guardia

Le abbondanti precipitazioni hanno innalzato in breve tempo l'acqua di fiumi e torrenti. La piena del Secchia defluisce senza problemi. Prosegue l'attenzione della ProCiv

Le forti piogge di queste ultime ore hanno inevitabilmente provocato l’innalzamento dei livelli - soprattutto del fiume Secchia - senza per ora destare preoccupazione. Più ridotti i livelli sul fiume Panaro.  La piena del Secchia è transitata, nel pomeriggio di mercoledì 5 novembre,  nelle casse di espansione per raggiungere la città di Modena in serata; resta attivata la fase di attenzione sia per il bacino del Secchia che del Panaro?.

Nella mattina di oggi, giovedì 6 novembre, la piena ha raggiunto ponte Bacchello a Soliera e sta defluendo per ora senza problemi.

Sul crinale dell'Appennino sono caduti, nelle ultime 48 ore, dai 90 ai 120 millimetri di pioggia sul bacino del Secchia e dagli 80 ai 100 millimetri su quello del Panaro; in montagna sono scesi, sempre nelle 48 ore, in media dai 40 agli 80 millimetri, mentre in collina la media è intorno ai 20 millimetri; livelli di precipitazioni più contenuti in pianura.

La situazione è tenuta sotto controllo dalla sala operativa della Protezione civile del Centro unificato di Marzaglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forti piogge, le piene di Secchia e Panaro restano sotto i livelli di guardia

ModenaToday è in caricamento