rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Cronaca

Chiedono i danni agli haters, bufera sugli ex parlamentari. Tra loro anche Pillon

Ad occuparsi delle richieste di risarcimento è l'Avvocato modenese Giorgio Virgili. Stefano Lucidi, Guglielmo Golinelli e Simone Pillon le vittime degli insulti

Si è battuto contro l'approvazione del Ddl Zan e a favore del Family Day, le sue opinioni sono spesso state al centro di dibattiti politici e sociali. E' l'ex senatore leghista Simone Pillon, in questi giorni al centro di una nuova bufera mediatica con due suoi colleghi, Stefano Lucidi e Guglielmo Golinelli.

I tre ex parlamentari si sono rivolti all'Avvocato modenese Giorgio Virgili per chiedere ai loro haters il risarcimento dei danni derivanti da episodi di diffamazione via social, anche risalenti nel tempo. Una "consuetudine per interrompere la prescrizione", che l'Avv. Virgili - contattato telefonicamente dalla redazione - spiega essere semplicemente "l'esercizio di un diritto".

Lo studio legale in questione infatti, avrebbe fatto recapitare agli "odiatori del web" delle missive recanti la quantificazione del danno, patrimoniale e non, e la richiesta di risarcimento. Non è dato sapere con certezza a quante persone siano arrivate le richieste, ma secondo dati non ancora smentiti in via ufficiale sembra si parli di numeri nell'ordine delle centinaia. "La quantificazione è stata fatta sulla base della Tabella Milano", spiega l'Avvocato, "facendo riferimento alla fascia più bassa, della diffamazione di tenue gravità, che prevede un risarcimento che va dai 1.000 ai 10.000 euro". E ciò, nonostante le persone coinvolte siano molto note e seguite sui social, teatro degli insulti (acessibili a tutti) della più svariata natura.

Nella lettera pare fosse contenuto un termine di otto giorni, entro i quali "il destinatario avrebbe dovuto prendere contatti con lo studio" che, in caso contrario, si sarebbe "riservato di agire in sede penale e civile". Stando a quanto raccontato da alcuni quotidiani, tale scadenza sarebbe parsa una minaccia ad alcuni dei destinatari, intimiditi dall'autorevole provenienza della richiesta. A riguardo, l'Avv. Virgili afferma di non aver minacciato nessuno, bensì di aver garantito la salvaguardia di un diritto costituzionalmente tutelato: il diritto all'onore e alla reputazione.

Vicende di questo tipo non sono nuove alla cronaca locale: proprio un paio di settimane fa, il Tribunale di Roma si è pronunciato su un fatto analogo con una sentenza di condanna per diffamazione aggravata. La vicenda vedeva coinvolto proprio l'ex parlamentare mirandolese Golinelli, assistito anche in quel caso dall'Avv. Giorgio Virgili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiedono i danni agli haters, bufera sugli ex parlamentari. Tra loro anche Pillon

ModenaToday è in caricamento