rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca

Invecchia la popolazione: un modenese su quattro ha più di 65 anni

Gli over 65 rappresentano una fetta sempre più importante della popolazione, con la quale l'amministrazione deve fare in conti sia in termini di erogazione di servizi, sia come eccezionale risorsa di volontariato

L'annuario statistico del comune di Modena, pubblicato il mese scorso, contiene un'analisi minuziosa della popolazione geminiana, nella quale era già stato evidenziato un preoccupante innalzamento dell'età media. Basti pensare che un quarto della popolazione ha più di 65 anni: nel 2012 erano infatti oltre 42 mila 600, pari a circa il 23% dei modenesi, mentre quelli con più di 75 anni erano circa 22 mila 200, quasi il 12%. Conscio di questi dati, l'Assessorato alle Politiche Sociali porta avanti da ormai molti anni un'iniziativa specifica dedicata agli anziani – sempre se a 65 anni si può essere considerati tali.

Si tratta della festa “Oltre gli Anni”, in programma per la sedicesima volta anche sabato 21 settembre, per l’intera giornata a partire dalle 10.30 in piazza Matteotti e al Paradisino di Corso Cavour. Il programma completo, che prevede anche gastronomia, musica e la partecipazione della Famiglia Pavironica è disponibile su questa pagina, tra gli eventi di Modena e provincia.

“La festa ‘Oltre gli anni’ – afferma l’assessore alle Politiche sociali, sanitarie e abitative Francesca Maletti – è un appuntamento importante non solo per la popolazione anziana di Modena, ma per l’intera città, che vede in prima linea lo straordinario patrimonio della vasta e variegata rete associativa e pubblica modenese in cui si organizzano interessi e passioni, la voglia di ‘fare insieme’ e per il ‘bene comune’ di migliaia di modenesi di ogni età. Le attività promosse dai diversi soggetti – prosegue – hanno l’obiettivo di favorire corretti stili di vita, contrastare la solitudine e facilitare l’aggregazione e la socializzazione degli anziani, e sono indice del livello di civiltà di un Paese”.

Anche quest'anno il Comune, in collaborazione con altri soggetti, ha messo a disposizione numerose iniziative, che vanno dagli immancabili soggiorni estivi a Pinarella di Cervia, a cui anche quest’anno hanno partecipato 875 anziani, alle attività motorie, con 89 corsi e 1.269 partecipanti. Vi sono poi le attività di socializzazione e per il tempo libero dei Centri territoriali, che nel 2013 hanno finora coinvolto 92 anziani con autonomia ridotta e una ventina di volontari anziani autosufficienti, i progetti orientati all’incontro e al confronto tra generazioni, che hanno visto protagonisti oltre 1.500 studenti e 42 anziani impegnati nella trasmissione di saperi. Senza poi dimenticare i 1078 orti e i progetti di volontariato come i portierati nelle strutture pubbliche o il servizio di terapia iniettoria che nel 2013 ha già fornito 6.306 prestazioni e in previsione arriverà a 15.000. Le attività insomma non mancano, e con il prolungamento della vita media saranno destinate a cresce sensibilmente nei prossimi anni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Invecchia la popolazione: un modenese su quattro ha più di 65 anni

ModenaToday è in caricamento