rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Maranello

Prototipo elettromuscolare, premiati gli studenti dell’Ipsia Ferrari

Ai ragazzi del team prototipi una borsa di studio da 500 euro per il secondo posto nel concorso indetto da Unioncamere su scuola, creatività e innovazione: hanno partecipato con "Il Celerifero", prototipo di veicolo per la pulizia urbana

Si è svolta nei giorni scorsi presso l’Aula Magna dell’Ipsia A. Ferrari di Maranello la cerimonia di consegna della borsa di studio agli studenti dell’istituto che si sono classificati al secondo posto nel concorso nazionale “Scuola creatività e innovazione” indetto da Unioncamere. I ragazzi della scuola maranellese, cui è andato un premio di 500 euro, hanno partecipato con il progetto “Il Celerifero”, prototipo di veicolo elettromuscolare ad emissione zero. Presenti alla cerimonia la dirigente dell’istituto Margherita Bazzani e l’assessore all’istruzione del Comune di Maranello Alessio Costetti. “Il Celerifero” è un mezzo a zero inquinamento atmosferico da utilizzare per la micropulizia urbana, progettato e realizzato dal “team prototipi” dei giovani studenti in collaborazione con la ditta RCM di Casinalbo, in un innovativo rapporto scuola-impresa. Nell’anno scolastico 2013-2014 i ragazzi hanno proposte anche altre idee, scaturite sempre dalla stessa piattaforma progettuale: prototipo per microsoccorso, velocipede-carrello per la spesa, e alcune soluzioni per il tempo libero. A partire da quest’anno, inoltre, si affronterà la produzione industriale di una flotta di “celeriferi” realizzando una pre-serie in collaborazione con altre imprese del territorio.

Durante la cerimonia sono stati premiati anche gli studenti classificati al primo posto nella competizione nazionale tra Istituti di Istruzione secondaria di secondo grado e Centri di formazione, dedicata ai giovani meccanici, organizzata da TEXA, azienda leader nella produzione di strumenti per la moderna diagnostica dei guasti nei veicoli. Le prove che gli studenti hanno dovuto affrontare sono servite a dimostrare la perfetta conoscenza e padronanza di tutti gli aspetti legati all’elettronica applicata ai moderni veicoli, anche attraverso l’utilizzo di strumenti come multimetri ed oscilloscopi oppure analizzando un impianto di climatizzazione di un veicolo o ancora realizzando la scheda tecnica relativa ad un componente elettronico di una moto.
Si tratta di alcuni dei risultati conseguiti dagli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore A. Ferrari, riconosciuto dal MIUR come scuola d’eccellenza per l’attività di alternanza scuola-lavoro, realizzata da cinquant’anni con la Ferrari Spa, con la quale da sempre l’Istituto ha un rapporto di collaborazione consolidato sia attraverso la realizzazione degli stages, sia attraverso scambi culturali e progetti importanti e prestigiosi, come quello iniziato nel 2013 e tutt’ora in corso in alcune classi dell’Istituto Tecnico (”Trasporti e logistica” – Costruzione del mezzo) e nel Corso “Meccanico” dell’Istituto Professionale. Da ricordare anche gli altri progetti avviati dalla scuola in questi anni, da quelli tradizionali legati alla produzione di prototipi, allo studio delle energie alternative, dall’alternanza scuola-lavoro, al progetto di modellismo per lo sviluppo/potenziamento della concentrazione e della micro manualità, fino alla partecipazione ai “Giochi d’autunno” matematici organizzati dalla Bocconi di Milano e alla “La tua idea di impresa” organizzato da Confindustria. A partire da questo anno scolastico, infine, l’Istituto è entrato a far parte della rete degli dell’ITS della Regione Emilia-Romagna, settore meccanico-automobilistico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prototipo elettromuscolare, premiati gli studenti dell’Ipsia Ferrari

ModenaToday è in caricamento