menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mette un annuncio sul web per una costosa balestra rubata, incastrato un ricettatore

In auto e in macchina aveva anche altri oggetti frutto di furti e rapine. Il giovane percepiva anche il reddito di cittadinanza

Lunedì i carabinieri della Compagnia di Carpi hanno fermato un giovane del posto, pregiudicato, che a seguito di un controllo è stato trovato in possesso di numerosissimi oggetti provento di alcuni furti e di una rapina commessi nei giorni scorsi nei comuni di Modena, San Felice sul Panaro e Carpi.

L'indagine è scattata dopo che è stato notato l'annuncio su un sito di vendite, con il quale era stata messa sul mercato una costosissima balestra rubata qualche giorno prima in un’abitazione di San Felice sul Panaro. I militari si sono finti interessati all’acquisto, convenendo con l’uomo un appuntamento nei pressi di un supermercato della città. Il giovane si è puntualmente presentato nell’orario indicato e per i carabinieri non è stato difficile recuperare la rarissima arma.

All’interno della autovettura è stata poi rinvenuta una carta di debito intestata ad una donna modenese, rapinatale ad inizio novembre, assieme ad alcuni grimaldelli. Presso l’abitazione del malvivente sono stati poi recuperati un personal computer provento di un furto commesso a San Felice sul Panaro la scorsa settimana ai danni di un’associazione e un mazzo di chiavi rubate ad inizio mese sempre nel comune della Bassa.

L’uomo, che percepiva reddito di cittadinanza - la cui corresponsione è stata ora sospesa - dovrà riprendere di ricettazione, possesso ingiustificato di chiavi alterate grimaldelli, possesso di carte di credito di lecita provenienza e porto d’armi oggetti atti ad offendere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Firmata l'ordinanza per la zona rossa, il testo e le nuove regole

Attualità

Zona rossa: a Modena asili, nidi e parrucchieri chiusi da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ModenaToday è in caricamento