rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Pioggia battente anche a San Geminiano, confermate le previsioni

L'Osservatorio Geofisico ribadisce le previsioni diramate nei giorni scorsi insieme all'allerta meteo. Pioggia fino a domenica e neve soltanto sui rilievi appenninici. Resta la preoccupazione per il livello dei fiumi

Non sarà un San Geminiano dalla barba bianca. Per il 31 gennaio e per i giorni a seguire, forse fino a lunedì 3 febbraio, a Modena ci si dovranno attendere giornate di pioggia, a tratti anche intense, come confermano gli esperti dell’ Osservatorio Geofisico del Dipartimento dell’Università. Neve solo in montagna ed alle alte quote oltre i 1.400-1800m e questo può essere motivo di inquietudine per i  nostri corsi d’acqua. Quella di martedì 28 gennaio, anche se di modeste proporzioni poiché sono stati misurati appena 2 cm al suolo, resta la sola nevicata di questo strano “inverno non inverno” a Modena.
 
“Al momento – fa sapere Luca Lombroso dell’Osservatorio Geofisico Unimore -  è questa appunto l’unica nevicata della stagione in quello che si va distinguendo come uno dei mesi di gennaio più caldi da quando 184 anni fa si iniziarono a raccogliere le osservazioni meteo a Modena. Tuttavia, prudenza consiglia di attendere fino alla conclusione del mese e l’arrivo di San Geminiano, il patrono della città, che tradizione vuole immaginato con la barba bianca quasi a sottolineare che il 31 gennaio deve essere accompagnato dalla neve, per trarre le somme definitive e pronunciarsi in maniera scientifica”. Ma al contrario delle attese, la tradizione rispettata in modo abbondante nel 2010, dopo che mancava in questo giorno addirittura dal 1956, e anche nel 2012, allorché diede inizio al noto “nevone” in Emilia, in questo 31 gennaio 2014 è escluso che la neve – secondo gli esperti – possa caratterizzare il giorno del Santo patrono di Modena.

Le mappe dei modelli meteo - secondo le rilevazioni effettuate dai tecnici dell’Osservatorio Geofisico universitario di Modena - non lasciano infatti speranza: non solo non nevicherà, ma ci si dovrà attendere la pioggia. Si tratterà di precipitazioni che destano una qualche preoccupazione per i nostri corsi d’acqua, perché anche in montagna è in corso un repentino innalzamento delle temperature. Tali piogge proseguiranno a fasi alterne, ma a tratti - specie in montagna - piuttosto intense e con neve solo a quote medio-alte (1.400-1.800 m a seconda dei passaggi perturbati), fino a domenica 2 febbraio e con una coda, forse, fino a lunedì 3 febbraio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pioggia battente anche a San Geminiano, confermate le previsioni

ModenaToday è in caricamento