Cronaca Calle Bondesano

Primo tentativo di furto per il nuovo bike sharing: sventato dalla tecnologia

Due persone sono state sorprese mentre cercavano di manomettere una delle biciclette di Moovas Tribe, ma il segnale gps ha permesso di sventare il colpo nell'area dell'ex Manifattura Tabacchi

A soli due giorni dall'attivazione del servizio - come purtroppo era prevedibile - si è verificato il primo tentativo di furto ai danni di una delle biciclette del nuovo servizio di bike sharing a flusso libero, attivato a Modena da Moovas Tribe. Una delle bici è stata noleggiata presso la stazione e poi portata in calle Bondesano, il vicolo attiguo all'edificio ancora dismesso dell'ex Manifattura Tabacchi

Grazie alla visualizzazione in tempo reale degli spostamenti della bicicletta tramite Gps, i gestori del servizio hanno notato che il mezzo era stato parcheggiato all'interno di un edificio dismesso. Un fatto di per sè allarmante, che ha convinto i responsabili a recarsi immediatamente sul posto per recuperare la bicicletta. Qui sono stati colti in flagrante due ladri, intenti a rimuovere il lucchetto. E' partito così l'allarme alle forze dell'ordine e la Polizia Municipale ha raggiunto in pochi minuti l'ex Manifattura, recuperando il mezzo ma non potendo fermare i malviventi, che erano già fuggiti di corsa.

"Il furto di biciclette é un problema molto grave per i modenesi e lo abbiamo purtroppo testato anche sulla nostra flotta - commentano i responsabili di Moovas Tribe - Per fortuna la nostra tecnologia GPS unica nel suo genere é in grado di allertare noi e le forze dell'ordine immediatamente quando ci sono casi sospetti.  Ci auguriamo che questo possa evitare ulteriori furti in futuro.

Durante l'intervento la Municipale ha recuperato un'altra bicicletta, sicuramente rubata, che si trova nel loro deposito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo tentativo di furto per il nuovo bike sharing: sventato dalla tecnologia

ModenaToday è in caricamento