Cronaca

Sconto di pena in appello, 5 anni e mezzo per Albicini per l'aggressione al dott. Tondi

La Corte d’Appello di Bologna di Bologna ha diminuito in secondo grado la pena a carico dell'uomo che nel dicembre 2016 spruzzò acido in volto al primario di Cardiologia

Albicini Daniele dovrà scontare 5 anni e 6 mesi di reclusione. Lo ha stabilito la Corte d’Appello di Bologna di Bologna, I Sezione penale, che doveva esaminare in secondo grado il processo a carico del 59enne di Palagano, che nel dicembre 2016 aggredì il dottor Stefano TOndi sotto la sua abititazione, spruzzandogli soda caustica al volto con una pistola ad acqua.

La pena è stata determinata attraverso il nuovo istituto del concordato sui motivi d’appello, introdotto dalla Riforma Orlando (L. 23.6.2017 n.103) secondo cui, all’esito della presentazione di atto d’appello, le parti (Difesa e Procuratore Generale) individuano consensualmente le loro richieste da sottoporre alla Corte che decide in Camera di Consiglio, rinunciando alle singole pretese, mosse dall’individuazione consensuale di un’unica proposta da rivolgere ai Giudici i quali possono non condividere e, in tal caso, sarà celebrato il dibattimento.
Nel caso di specie PG (dr. Ferrante) e Difesa hanno convenuto la pena di anni 5 mesi 6 di reclusione sulla base della concessione delle circostanze attenuanti generiche ritenute subvalenti rispetto alle aggravanti contestate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconto di pena in appello, 5 anni e mezzo per Albicini per l'aggressione al dott. Tondi

ModenaToday è in caricamento