rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Maranello / Via Abetone Inferiore

Sospetto spionaggio industriale, a giudizio un ex ingegnere Ferrari

Il Tribunale di Modena dovrà accertare se un ex dipendente del Cavallino, un 49enne veronese, abbia o meno sottratto illegalmente alcuni file dai sistemi informatici di Maranello

Una piccola spy-story in salsa modenese riaffiora tra i procedimenti del Cavallino Rampante. Nulla in confronto al caso internazionale di qualche anno fa: a farne le spese questa volta potrebbe essere un ex dipendente della casa di Maranello, un ingegnere di 49 anni originario di Verona.

I fatti presi in esame dal Tribunale di Modena risalgono al 2011, anno in cui il professionista lasciò l'azienda, portando con sé alcuni file custoditi in una chiavetta usb. Per la Ferrari si tratta di segreti aziendali, documenti molto sensibili tra cui anche i dati di crash test delle automobili Fiat, che il dipendente avrebbe sottratto illecitamente.

L'accusa da cui l'ingegnere dovrà difendersi è quella di accesso abusivo al sistema informatico della Ferrari: il professionista aveva l'autorizzazione a visionare quei file, ma averli trattenuti su un proprio dispositivo di memoria potrebbe costargli caro. Pare tuttavia, stando alla difesa, che i file secretati non siano stati in alcun modo passati a soggetti terzi o diffusi pubblicamente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sospetto spionaggio industriale, a giudizio un ex ingegnere Ferrari

ModenaToday è in caricamento