rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cronaca San Cesario sul Panaro

Cattivi odori a San Cesario, condanna per la ditta Far Pro. Si va in tribunale

L'udienza a febbraio per discutere l'opposizione dell'azienda ad un decreto di condanna penale. Il Comune invitato a costituirsi parte civile

Da diversi anni è noto il problema delle emissioni odorifere che avvolgono parte dell'abitato di San Cesario sul Panaro, connesse all'attività industriale della ditta Far Pro, azienda con sede lungo il corso del fiume Panaro (formalmente nel comune di Spilamberto) specializzata nel trattamento di materie prime per mangimi e fertilizzanti. Diversi cittadini  si battono da tempo contro le puzze che avvolgono le loro case e negli anni passati (prima nel 2019 e poi nel 2021) hanno presentato due querele per tentare di porre rimedio alla situazione.

Recentemente la Procura della Repubblica di Modena ha preso provvedimenti. Dopo le indagini condotte da Arpae, questa volta in veste di polizia giudiziaria in virtù delle proprie specializzazione sull'analisi dei dati ambientali, il giudice ha emesso un decreto di condanna penale nei confronti del legale rappresentante dell'azienda, il presidente del consiglio di amministrazione. L'accusa è quella di un reato specifico del nostro ordinamento, commesso in modo continuato, che contempla appunto il caso di emissioni di gas moleste (674 c.p.).

Il decreto, in termini pratici, si è tradotto in una "semplice" ammenda di 3.375 euro. Tuttavia, l'azienda spilambertese ha deciso di far valere le proprie ragioni, opponendosi alla misura e fdando vita quindi ad un processo, la cui udienza si terrà il 13 febbraio del 2023.

In quella sede, oltre a dirimere la questione sulle responsabilità della ditta per le emissioni odorifere, si dovrà prendere in considerazione anche la non certo secondaria richiesta di risarcimento da parte dei cittadini. In molti residenti, infatti, hanno espresso la volontà di costituirsi parte civile.

Una richiesta che è stata sollecitata anche all'Amministrazione Comunale di San Cesario, Il consigliere comunale Mirco Zanoli - che da anni guida la protesta dei cittadini contro le puzze - ha infatti depositato una mozione con la quale si chiede al Comune di prendere parte attivamente alla vicenda giudiziaria, anche con l'obiettivo di ottenere risarcimento dei danni subiti a causa delle emissioni moleste prodotte dallo stabilimento. 

"In passato già l’amministrazione Zanni si costituì parte civile nel primo procedimento sulle molestie olfattive contro Far Pro ponendosi dalla parte della propria cittadinanza vessata, si auspica, dunque, che anche il Comune di San Cesario Sul Panaro a guida Zuffi si determini per la costituzione di parte civile nel suddetto processo", ha commentato Zanoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cattivi odori a San Cesario, condanna per la ditta Far Pro. Si va in tribunale

ModenaToday è in caricamento