rotate-mobile
Cronaca

Riqualificazione R-Nord, nasce un "hub" per le nuove imprese

Il progetto, con un investimento di 800 mila euro, prevede incubatore per start-up, laboratorio "Fab Lab" e area co-woorking con 40 postazioni di lavoro

A Modena nasce l’“Hub Modena R-Nord”. Un nuovo polo tecnologico che servirà come collegamento e incubatore per le nuove imprese start up. Struttura di questa nuovo progetto d’innovazione tecnologica saranno strumentazioni di base e tecnologie innovative, dalla fresatrice a controllo numerico al taglio laser fino alle stampanti 3D, e un’area di co-working con circa 40 postazioni di lavoro che appunto saranno il ponte di collegamento tra l’attività di ricerca del laboratorio e le imprese nella fase di incubazione. 
Come sede fisica sono stati scelti gli edifici tra via Attiraglio e via Canaletto sud, scelta sempre da collocare nell’ambito del piano di ristrutturazione urbanistica della città.

Il progetto è stato presentato nei giorni scorsi dal sindaco Gian Carlo Muzzarelli e dall’assessore alle attività economiche Tommaso Rotella insieme ai rappresentanti della società di trasformazione urbana CambiaMo e della fondazione Democenter-Sipe che, con il coordinamento del Comune, hanno costituito l’associazione temporanea di scopo per gestire l’operazione. Tutto questo progetto prevede un investimento complessivo di circa 800.000 € che verranno versati per metà dalla Regione Emilia – Romagna.

L’aspetto burocratico del progetto seguirà questo sviluppo: il bando per la realizzazione dei lavori, sulla base del progetto esecutivo dell’intervento, sarà pronto entro il mese di febbraio, e le tre aree dell’edificio (complessivamente circa 600 metri quadri) saranno disponibili, compresi gli allestimenti tecnologici, prima della fine dell’estate. Nel frattempo, si svilupperà il percorso per l’individuazione delle imprese e dei soggetti che potranno utilizzare l’incubatore e il “Fab Lab”, mentre il gestore dello spazio di co-working verrà individuato con un bando pubblico: per i primi tre anni sarà previsto un affitto agevolato in cambio di servizi di formazione e attività di “networking” a favore di tutti i partecipanti del progetto.

È evidente come questa sia un’iniziativa di grande impatto, con lo scopo di sostenere la crescita economica della città, supportando la nascita di nuove attività e imprese, giovani e creative. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riqualificazione R-Nord, nasce un "hub" per le nuove imprese

ModenaToday è in caricamento