rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca Baggiovara

Rivoluzione "musicale" all'ospedale di Baggiovara con il progetto di Musicoterapia

Parttita la fase sperimentale del progetto, in collaborazione con l'Istituto Vecchi-Tonelli. Melodie per i pazienti di Terapia Intensiva, insieme ad una ricerca clinica sui benefici di questa disciplina

La musica può aiutare i pazienti ricoverati a ridurre lo stress e, quindi, può essere un utile ausilio in una realtà come la Terapia Intensiva che ricovera pazienti in condizioni spesso critiche. La musica, inoltre, può aiutarli a uscire dal loro isolamento e favorire la comunicazione con i famigliari e i congiunti in visita. Da questa considerazione è nato il progetto Suoni di Vita, di collaborazione tra la Terapia Intensiva dell’Ospedale Civile di Baggiovara e l’Istituto Superiore di Studi Musicali “O. Vecchi – A. Tonelli” per portare la Musicoterapia in Terapia Intensiva.

La fase sperimentale del progetto prevede sei sedute, le prime tre si sono svolte lunedì 4, venerdì 8 e lunedì 11 dicembre; le prossime si svolgeranno venerdì 15 dicembre, lunedì 18, sabato 24 dicembre. Se i risultati saranno quelli attesi l’iniziativa proseguirà anche nel 2018, con lo scopo, tra l’altro, di presentare uno studio strutturato sugli effetti della musicoterapia in Rianimazione che abbia una utile valenza scientifica.

Progetto di Musicoterapia - il video

“La musica – spiegato la dottoressa Elisabetta Bertellini, Direttore della Struttura Complessa di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale Civile e di Anestesia 2 del Policlinico – è da tempo considerata un’utile ausilio alle terapie perché attiva una stimolazione multisensoriale, relazionale, emozionale e cognitiva che consente di ottenere un maggior beneficio dalle cure. recenti studi hanno dimostrato gli effetti benefici sui pazienti ricoverati in Terapia Intensiva per aiutarli non solo a limitare lo stress delle cure, ma anche e soprattutto per comunicare con loro che vivono in una condizione di isolamento. Per questo motivo abbiamo proposto all'Istituto Superiore Musicale Vecchi -Tonelli, che lo ha accolto con favore ed entusiasmo, di sperimentare all'Ospedale Civile, questo progetto.” 

Scopo del progetto è quello di migliorare la qualità della vita delle persone ricoverate in un ambiente molto particolare e difficile come quello della terapia intensiva. Il progetto prevede incontri a cadenza bisettimanale durante i quali un team di operatori formati eseguiranno trattamenti musicoterapici nei locali della Terapia Intensiva di Baggiovara con i propri strumenti musicali – violino, clarinetto, chitarra e voce – per circa due ore, a beneficio dei pazienti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoluzione "musicale" all'ospedale di Baggiovara con il progetto di Musicoterapia

ModenaToday è in caricamento