Licenziamento di un delegato alla Ascot, la Cgil protesta sotto l'Ispettorato

La Filctem si è radunata con i dipendenti della ceramica di Solignano: "Metteremo in campo ogni azione per tutelare il lavoratore"

Si è concluso stamattina, presso la sede dell’Ispettorato territoriale del lavoro di Modena, con un verbale di mancato accordo il tentativo di conciliazione obbligatorio a seguito della procedura di licenziamento di M. A. delegato sindacale Filctem/Cgil alla Ascot Ceramiche di Solignano. 

Contemporaneamente  alla convocazione presso la sede dell’Itl, si è svolto il presidio di sindacalisti e delegati del Comitato Direttivo della Cgil di Modena (in foto) in solidarietà con il lavoratore, licenziato insieme ad altri due colleghi con la motivazione di soppressione della mansione. 
In sede di conciliazione, la Filctem/Cgil ha proposto il ritiro del licenziamento e il conseguente reintegro del lavoratore, l’azienda è invece stata irremovibile e ha ribadito le sue posizioni. 

“E’ inaccettabile – afferma Roberto Righi segretario Filctem/Cgil Modena – che l’azienda non trovi un’adeguata collocazione lavorativa all’interno di una struttura produttiva che occupa come Gruppo 240 dipendenti”.  La Filctem/Cgil proseguirà l’azione sindacale e legale con l’impugnazione del licenziamento per garantire il ritorno in azienda del lavoratore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Bonaccini annuncia: "Torneremo zona gialla, ma fra una settimana"

  • Nuova ordinanza regionale, riaprono i negozi di piccole e medie dimensioni

  • Coronavirus, casi stabili in regione. A Modena un nuovo picco

  • Coronavirus, scendono i casi attivi e i ricoveri in regione. Modena conferma il calo

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento