rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Zona Fiera / Viale Virgilio

Protesta dei profughi per le condizioni della struttura che li ospita, un gruppo se ne va

La gestione della struttura predisposta per la loro accoglienza temporanea non li ha soddisfatti e dopo le proteste hanno deciso di andarsene. Una ventina di profughi africani ha lasciato Cittanova e dopo una trattativa con la Questura ha trovato una nuova sistemazione

Hanno impacchettato i bagagli e se ne sono andati, stazionando per protesta alla rotatoria tra via Ovidio e via Virgilio. E' successo oggi pomeriggio verso le 15 a Cittanova, dove una ventina di immigrati richiedenti asilo hanno deciso di protestare contro le condizioni di ospitalità di cui usufruivano nella frazione modenese.

Gli stranieri, provenienti per lo più dai paesi dell'Africa occidentale che affacciano sul Golfo di Guinea, sono infatti temporaneamente stati spostati presso una struttura gestita dalla cooperativa sociale L'Angolo, in attesa dell'esame della loro richiesta d'asilo. Ma le condizioni di vita nell'edificio non hanno soddisfatto il gruppo, che ha deciso spontaneamente di andarsene. I profughi hanno lamentato sia carenze igieniche della casa a loro disposizione, sia la cattiva gestione della paga quotidiana e dei pasti.

La loro presenza ha creato un po' di parapiglia e diversi equipaggi della Polizia di Stato sono intervenuti per monitorare la situazione. Dopo un lungo parlamentare, il gruppo diviso e una parte si è spostata lungo viale Virgilio (di fronte alla Metro) con l'intenzione di prendere l'autobus e muoversi in autonomia, in direzione della Questura. 

E' nata quindi una trattativa con le autorità, risolta dall'intevento del Prefetto, che ha disposto il traferimento dei 14 stranieri "in protesta" in una nuova struttura gestita dalla stessa cooperativa sociale. Nello stesso tempo sono stati avviati accertamenti per verificare se sussistano inadempienze da parte del soggetto gestore nello svolgimento del servizio di accoglienza: se saranno accertate violazioni di alcune norme stabilite nei bandi per la gestione dei profughi, la coop potrà essere multata. Nella struttura di Cittanova, intanto, sono rimasti solo cinque membri del gruppo originario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta dei profughi per le condizioni della struttura che li ospita, un gruppo se ne va

ModenaToday è in caricamento