rotate-mobile
Cronaca Via Selmi / Via Francesco Selmi

Vacanze truffa, depositate le querele contro l'agenzia viaggi Birkita

Federconsumatori ha seguito ben 51 casi di persone rimasti vittima dei comportamenti scorretti dell'agenzia di via Selmi a Modena, che ha non avrebbe pagato i pacchetti vacanza o omesso alcuni extra

Nei giorni scorsi i legali di Federconsumatori hanno depositato presso la Procura della Repubblica di Modena le prime querele verso l'agenzia di viaggi Birkita di via Selmi, a Modena. Già dall’inizio dell’anno lo sportello SOS Turista ha iniziato a ricevere segnalazioni di persone che avendo pagato un viaggio, acquistato appunto presso questa agenzia, o non erano potuti partire in quanto il titolo di viaggio non era mai stato confermato oppure avevano dovuto ripagare in loco alcuni servizi in quanto non risultavano saldati.

Si tratta, per ora, di un totale di 51 persone coinvolte in questa triste vicenda, alcune delle quali avevano acquistato biglietti aerei, ma la maggior parte pacchetti viaggio tutto compreso, perlopiù per gli Stati Uniti e quindi anche piuttosto onerosi. 

“Nei prossimi giorni provvederemo a completare il deposito delle querele per tutti i casi in cui se ne ravvisino gli estremi spiega Federconsumatori – mentre al contempo, per coloro che avevano acquistato un pacchetto tutto compreso, stiamo inoltrando le richieste di indennizzo al Fondo Nazionale di Garanzia costituito presso il Ministero dei beni culturali, ora competente anche in materia di turismo”. Va però amaramente riconosciuto che le speranze di ricevere qualche indennizzo sono davvero ridotte sia in termini di quantità che di tempistica con cui questi soldi arriveranno, in quanto il Fondo dispone di risorse limitatissime e ci sono cittadini che stanno aspettando il risarcimento per danni risalenti anche a quattro anni fa.

“Unico vero, anche se purtroppo molto parziale, sollievo economico sarà l'indennizzo che arriverà ci auguriamo verso la fine dell’anno – continua l'associazione - attraverso la Provincia di Modena per l'incasso della polizza assicurativa di garanzia, obbligatoria per le agenzie di viaggio fino a circa un mese fa, proprio per indennizzare chi rimane vittima di casi come questi, ma il cui importo di 43.000 euro non permetterà di certo il pieno ristoro dei danni, nemmeno di quelli sinora emersi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vacanze truffa, depositate le querele contro l'agenzia viaggi Birkita

ModenaToday è in caricamento