rotate-mobile
Cronaca Carpi

Carpi: barista cinese legato e rapinato da quattro connazionali

Indagini dei carabinieri su un assalto perpetrato domenica notte: tratto in inganno con una scusa, l'esercente è stato legato e bendato da quattro malviventi che hanno rubato oltre 600 euro in contanti

"Ehi, questa macchinetta non funziona!". Non era una lamentela di un cliente insoddisfatto, ma una scusa per attirarlo così da potere immobilizzarlo, legarlo con delle fascette ai polsi e bendargli gli occhi. Così è stato rapinato domenica sera intorno alle 23 il titolare di un bar di Carpi. L'uomo, un esercente di origini cinesi, è stato rapinato da quattro connazionali che, dopo avere giocato alle video slot per circa mezz'ora, si sono assicurati che nel bar non vi fossero testimoni prima di agire.

Lamentandosi che le macchinette non erogavano le vincite, i malviventi hanno richiamato il titolare per chiedere assistenza e, avutolo a portata di mano, lo hanno bloccato per poi iniziare la razzia: circa 600 euro in contanti sono stati prelevati dalla cassa, mentre le slot machine sono state prima forzate e poi svuotate. Terminato il colpo, i banditi si sono dati alla fuga. Il proprietario del locale, liberatosi, ha chiamato il 112 e i Carabinieri del Nucleo operativo si sono recati sul posto avviando le indagini del caso. Nel frattempo è stata diramata la ricerca in ambito interprovinciale dei quattro malviventi avendo ricevuto una descrizione dettagliata, con la predisposizione di numerosi posti di blocco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpi: barista cinese legato e rapinato da quattro connazionali

ModenaToday è in caricamento