rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca Spilamberto

Rapina un bar, ma viene fermato dai titolari con lo spray e consegnato ai Carabineri

L'episodio a Spilamberto martedì notte. Il giovane, un 22enne nordafricano senza fissa dimora, si trova ora in carcere

ISCRIVITI AL CANALE WHATSAPP DI MODENATODAY

Un giovane marocchino è stato tratto in arresto per il reato di tentata rapina a Spilamberto. E' accaduto nella tarda serata di martedì scorso, 13 febbraio, quando il giovane ha creato scompiglio all'interno di un bar del paese. 

La vicenda è stata ricostruita in questi termini dai Carabinieri, intervenuti sul posto. Il giovane è entrato nel bar e aveva ordinato da bere, attardandosi poi nella sala slot. Arrivato l'orario di chiusura è stato invitato a lasciare il locale, ma si è rifiutato. Dopo vari tentativi di convincerlo ad andarsene, non andati a buon fine, il titolare ha deciso di spegnere le slot. Una scelta che ha scatenato la reazione del nordafricano, che ha inveito contro il proprietario.

Non solo. Il 22enne ha anche chiesto co insistenza di essere "rimborsato" della cifra di 10 euro, come verosimile risarcimento del denaro investito nelle macchinette. Il titolare si è ovviamente opposto ed è uscito dal negozio per chiamare i Carabinieri. Approfittando di quel momento di assenza, il 22enne si è portato dietro al bancone e si è impossessato di una cassetta di sicurezza al cui interno si trovava denaro contante per circa 50 euro. 

Dopo essersi accorto del furto, il barista ha cercato di fermare fisicamente il ladro, ottenendo anche sostegno dal padre presente nel locale. Il ragazzo ha reagito violentemente, colpendo i due con calci e pugni. La colluttazione si è poi spostata all'esterno del locale. Provvidenziale è stato poi l'intervento di un terzo famigliare, la madre del titolare, che "armata" di spray al peperoncino lo ha spruzzato contro il malvivente, permettendo così a padre e figlio di bloccarlo.

Quando i carabinieri di Spilamberto sono arrivati sul posto, allertati da un passante, hanno effettivamente trovato lo straniero steso a terra e bloccato di peso dai due uomini. La pattuglia dell'Arma ha quindi preso in consegna il ragazzo, arrestandolo con l'accusa di tentata rapina. La dinamica dell'accaduto è poi stata confermata dalla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza interna del locale.

Nella giornata di ieri il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Modena ha convalidato l'arresto e ha disposto nei confronti del marocchino, pregiudicato e senza fissa dimora, la misura cautelare personale della custodia in carcere.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina un bar, ma viene fermato dai titolari con lo spray e consegnato ai Carabineri

ModenaToday è in caricamento