rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca Caduti in Guerra / Viale Martiri della Libertà, 1

Furto e minacce con una pistola al Bar Storchi: "Ci vogliono più controlli"

L'episodio ieri sera accanto al Teatro, dove il barista si è visto puntare contro un'arma. Il commento di Confesercenti

Un episodio che poteva finire molto male, quella che si è verificato ieri al Bar Storchi - il locale annesso al teatro -  quando un uomo si è introdotto nel locale, che stava chiudendo, ha rubato l'incasso ed è fuggito. Inseguito dal barista, il malvivente non ha esitato ad estrarre una pistola per far desistere il suo inseguitore e far perdere le proprie tracce. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri per raccogliere la denunci e avviare le indagini.

Un fatto molto grave che, l'associazione di categoria modenese, condanna fermamente: "Il tema della sicurezza - commenta Confesercenti Modena - è una delle  priorità tra gli imprenditori del commercio, in particolare per attività particolarmente esposte alla criminalità come i pubblici esercizi bar e ristoranti. La crisi economica, e le  dinamiche socio-politiche a questa legata incrementano questi reati ai danni delle imprese, soprattutto  quelle legate alle attività del commercio e del terziario". 

A queste parole si associano anche quelle del Presidente Provinciale di Confesercenti Modena e titolare del locale, Mauro Rossi che evidenzia le problematiche dei locali in questo particolare periodo dell'anno dove, tra chiusure estive e difficoltà a reperire personale, la crisi si fa sentire ancora di più. 

"Quello che è successo è un fatto molto grave - commenta Rossi - e non oso pensare cosa poteva succedere se il barista fosse entrato nel locale mentre il malvivente era intento a compiere il fatto criminoso con i clienti ancora seduti nei tavolini del dehor. Agosto è un mese particolare, molti locali sono chiusi, la gente è in ferie, si fatica a trovare personale e, a queste difficoltà si aggiunge pure la mancanza di sicurezza e di un presidio costante del quartiere, in particolare nel parco situato dietro il Teatro Storchi, da anni nelle mani di spacciatori e balordi. Modena, soprattutto in questo periodo, è una meta turistica scelta da tanti visitatori che si recano in centro storico ad ammirare le bellezze della nostra città e non si può lasciare un punto storico come Largo Garibaldi e dintorni in queste condizioni". 

Confesercenti chiede più controlli e un presidio costante della zona: "C'è la necessità di un maggior controllo del territorio soprattutto nelle ore serali e notturne. Ricordiamo che l'apertura della caffetteria Storchi ha contribuito a riqualificare e a rendere fruibile la zona che da tempo era luogo di spaccio e di attività illecite. Auspichiamo ora in indagini celeri per assicurare alla giustizia il malvivente" conclude Confesercenti Modena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto e minacce con una pistola al Bar Storchi: "Ci vogliono più controlli"

ModenaToday è in caricamento