rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Via Ganaceto / Via Ganaceto

Aggredisce un barbiere per rapinarlo, arrestato dalla Volante in pieno centro

Un magrebino pluripregiudicato è stato bloccato dopo una scorribanda in un esercizio di via Ganaceto, dove aveva cercato di rubare la cassa e colpire il gerstore con forbici e coltello

Ieri nel tardo pomeriggio il negozio di un barbiere in via Ganaceto è stato teatro di un tentativo di rapina violento, che fortunatamente è fallito senza conseguenze fisiche per il malcapitato protagonista dell'episodio, un cittadino bengalese che gestisce l'attività. Intorno alle 18.30 uno straniero è infatti entrato nel negozio e ha attaccato briga, arrivano poi a minacciare e offendere l'esercente.

Improvvisamente l'uomo ha afferrato il registratore di cassa e ha fatto per scappare, ma il bengalese ha reagito prontamente e gli ha sbarrato la strada. A quel punto il rapinatore ha afferrato un paio di forbici tentando di colpire il negoziante, che però è riuscito ad evitare i colpi e a disarmare l'altro. Il malvivente ha quindi preferito lasciare andare la cassa e dopo aver estratto un coltello a serramanico ha minacciato ancora l'esercente: "Domani torno e ti ammazzo", "ti brucio il negozio". Poi è fuggito a piedi.

La Volante della Polizia è arrivata in pochi minuti dopo l'allarme lanciato dalla vittima, che ha riferito i fatti come riportati sopra e ha descritto con dovizia di particolari l'aspetto del criminale. Sono passati circa 15 minuti e i poliziotti sono riusciti ad individuare un uomo che corrispondeva alla descrizione, nella vicina via Badia, appena oltre via Emilia.

Gli agenti si sono avvicinati per identificare lo straniero, ma questi ha opposto resistenza colpendo anche uno di loro con uno schiaffo. Pochissimi istanti di colluttazione poi il nordafricano è finito in manette. Le indagini sul suo conto hanno permesso di accertare che si trattava di un 33enne tunisino, pluripregiudicato e già noto con 22 diverse identità. Era finito in manette anche lo scorso 24 aprile dopo aver aggredito i Carabinieri, motivo per cui era sottoposto all'obbligo di firma.

Il magrebino è stato tratto in arresto per tentata rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale, poi è stato portato in cella al Sant'Anna in attesa dell'udienza di convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce un barbiere per rapinarlo, arrestato dalla Volante in pieno centro

ModenaToday è in caricamento