rotate-mobile
Cronaca Piazza Dante Alighieri

Rapina davanti alla stazione, giovane ferita al volto con una bottiglia

Un giovane straniero è finito in manette la scorsa notte nei pressi della stazione ferroviaria, dove aveva rubato la bicicletta ad una ragazza di 27 anni, poi coinvolta in una lite. Per la vittima ferite lievi medicate in ospedale

Intorno alle ore 2.30 della notte appena trascorsa la stazione ferroviaria di Modena è stata teatro dell'ennesimo crimine violento. Una giovane di 27 anni è arrivata in bicicletta insieme al suo ragazzo, parcheggiando per un attimo il mezzo all'esterno dell'edificio ed entrando per prendere un caffè al distributore automatico. Pochi istanti che sono bastati ad un ladro per impossessarsi della bici incustodita.

La coppia si è però accorta del furto e la proprietaria ha inseguito il ladro, riuscendo a raggiungerlo dopo qualche metro - senza il supporto del suo accompagnatore che si è tenuto in disparte. Ne è nato un litigio molto acceso, con il giovane straniero che non solo si è rifiutato di riconsegnare la bici, ma è passato alle vie di fatto: dopo aver impugnato e spaccato una bottiglia di vetro ha aggredito la giovane, ferendola al volto. Poi è fuggito.

Una cittadina di passaggio ha osservato la scena e ha allertato sia le forze dell'ordine che il 118. La vittima dell'aggressione, sanguinante al viso, è stata accompagnata al Pronto Soccorso e medicata: per fortuna le ferite sono state superficiali e fra una settimana sarà perfettamente guarita.

I Carabinieri giunti sul posto hanno raccolto la testimonianza e la descrizione del rapinatore, che è stato braccato e rintracciato nei paraggi dopo non molto tempo. Il giovane, un 25enne nigeriano clandestino e senza fissa dimora, è stato quindi arrestato con l'accusa di rapina e lesioni personali.Sarà processato per direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina davanti alla stazione, giovane ferita al volto con una bottiglia

ModenaToday è in caricamento