Rapina a Cavezzo, anziano spinto a terra e chiuso in bagno

Tre malviventi a volto coperto hanno fatto irruzione in una casa di Cavezzo, attendendo il proprietario 83enne che faceva rientro la sera. Dopo averlo segregato hanno svuotato l'abitazione. Indagano i Carabinieri

Preoccupante episodio nella tarda serata di ieri a Cavezzo. Erano circa le 23 di sera quando un anziano di 83 anni ha fatto rientro a casa dopo una serata passata fuori, ma sulla porta dell'abitazione si sono improvvisamente palesati tre malviventi. Gli uomini, con il volto travisato, ma disarmati, lo hanno spinto a terra e si sono fatti consegnare il portafogli.

Poi, visto l'anziano inerme, si sono introdotti in casa e lo hanno chiuso in bagno. Poi hanno messo a soqquadro l'abitazione in cerca di preziosi. Al termine dell'incursione se ne sono andati portando via tra le varie cose anche il televisore, mentre il bottino in contanti sembrerebbe limitarsi ai 150 euro contenuti nel portafogli.

Stamane l'83enne cavezzese è stato liberato da un passante che ha colto le sue grida d'aiuto. Fortunatamente l'anziano sta bene e non ha subito ulteriori violenze, tanto che si è recato con le sue gambe a sporgere denuncia presso la Stazione dei Carabinieri. Sul posto si sono portato anche i militari di Carpi, per rinvenire tracce utili dal punto di vista investigativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emilia-Romagna in zona gialla da domenica: Bonaccini: "No al coprifuoco natalizio"

  • Dpcm Natale 2020, approvato il decreto che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Coronavirus. In regione il 13,8% dei tamponi è positivo. Modena resta la peggiore per nuovi contagi

  • Covid a Modena: scendono rispetto a ieri i nuovi casi. Ancora 11 i decessi

  • Prodotti "non essenziali" accessibili ai clienti, multe per due ipermercati

  • Coronavirus, il calo si conferma anche oggi. Solo 191 casi a Modena

Torna su
ModenaToday è in caricamento