rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cronaca Castelnuovo Rangone

Ragazzino minacciato di morte e rapinato alla fermata del bus, 19enne in manette

L'intervento tempestivo dei Carabinieri ha permesso di arrestare il rapinatore. Il giudice lo ha rimesso in libertà con il divieto di dimora in provincia di Modena

Martedì mattina un ragazzo minorenne è stato vittima di una rapina a Castelnuovo Rangone. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri, la vittima si trovava  bordo di un autobus Seta quando è stato avvicinato da un ragazzo nordafricano poco più grande, un 19enne, il quale gli aveva chiesto in prestito il cellulare per fare una telefonata. Poi, una volta scesi dal mezzo pubblico alla fermata, si è innescata la rapina.

Il 19enne avrebbe poi convinto il ragazzo a seguirlo poco distante dalla fermata e, una volta soli, avrebbe estratto un coltello a serramanico minacciandolo di morte. In questo modo è riuscito ad impossessarsi dello smartphone della vittima, senza però riuscire ad estorcere al ragazzino il pin per sbloccare il dispositivo. A quel punto il rapinatore si è allontanato con il telefono, dileguandosi per le vie del paese. 

Grazie al tempestivo allarme lanciato dalla vittima al 112, i Carabinieri della Compagnia di Sassuolo sui sono messi immediatamente sulle tracce dell’autore del reato, riuscendo ad individuarlo nel centro abitato ancora in possesso del cellulare rubato. Il telefono cellulare è stato recuperato per la successiva restituzione al proprietario, mentre il 19enne è stato tratto in arresto con l'accusa di rapina aggravata.

Lo straniero è stato portato in carcere. In sede di udienza di convalida, il Giudice ha disposto la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Modena, in attesa del processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzino minacciato di morte e rapinato alla fermata del bus, 19enne in manette

ModenaToday è in caricamento