rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca

Ruba due cellulari in via Emilia, ma viene inseguito e poi arrestato

Uno straniero irregolare è stato bloccato in via Scudari dalle stesse vittime, poi i poliziotti hanno sedato la colluttazione

Ieri pomeriggio Squadra Volante ha proceduto all’arresto di un cittadino straniero di 40 anni per il reato di tentata rapina impropria. I fatti sono avvenuti intorno alle ore 18.30 in pieno centro storico. Due Volanti, in servizio di pattugliamento, si sono portate in via Scudari, dove era stata segnalata una lite particolarmente accesa fra due persone di origine straniera.

Separatati i due contendenti e riportata la calma, gli agenti hanno potuto accertare che il 40enne poco prima aveva strappato di mano il cellulare ad un uomo, che stava percorrendo via Emilia Centro in bici. Poi durante la fuga, con le stesse modalità, aveva sottratto il telefonino ad un altro ragazzo poco distante.  

Inseguito e raggiunto dalle due vittime all’altezza di via Scudari, aveva ingaggiato una colluttazione con uno dei due, terminata grazie all’intervento tempestivo dei poliziotti e durante la quale i legittimi proprietari erano riusciti a recuperare i propri i cellulari.

L’arrestato, gravato da numerosi precedenti penali e di polizia, risulta irregolare sul territorio nazionale, motivo per il quale è stato anche deferito all’Autorità Giudiziaria.

Sull'episodio è intervenuto Luca Negrini, esponente modenese di Fratelli d’Italia: “In centro storico esiste un chiaro problema  sicurezza. L’episodio di ieri avvenuto sotto gli occhi di tutti, primo cittadino compreso, in pieno pomeriggio all'altezza dell’ingresso del comune, evidenzia la necessità di un piano concreto di repressione di tali fenomeni che deve passare sia attraverso il costante presidio del territorio sia dando una dura e ferma  risposta a chi commette atti che mettono in pericolo l’incolumità delle altre persone." 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba due cellulari in via Emilia, ma viene inseguito e poi arrestato

ModenaToday è in caricamento