rotate-mobile
Cronaca Caduti in Guerra / Via del Carmine, 4

Chiesa di San Biagio, minaccia il parroco con un coltello e lo rapina

Un malvivente si è introdotto nell'edificio di via del Carmine e ha sorpreso il parroco don Gianni Gherardi in canonica, facendosi consegnare il portafogli e fuggendo. Indaga la Polizia

Brutta avventura per don Gianni Gherardi, che in piena mattinata è stato rapinato mentre si trovava nella canonica della chiesa di San Biagio del Carmine, recentemente riaperta dopo i restauri. Un malvivente – probabilmente di origine nordafricana – è entrato in chiesa intorno alle ore 11.30 e si è diretto in canonica dove, armato di un coltello da cucina, ha minacciato il parroco intimandogli di consegnare i soldi. 

Sorpreso e spaventato per la grossa arma brandita dal rapinatore, don Gherardi ha estratto dalla tasca il portafogli e lo ha consegnato. Immediatamente il malvivente si è dileguato, facendo perdere le proprie tracce con un bottino di circa 200 euro in contanti, oltre alle carte di credito. Lo stresso religioso ha poi dato l'allarme e sul posto è intervenuta la Volante, che ha avviato le indagini.

Don Gianni, molto noto in città per i diversi incarichi ricoperti e per la lunga esperienza di 22 anni nella centralissima San Biagio, è fortunatamente uscito illeso da questo episodio. Ma resta la preoccupazione per un gesto compiuto in un luogo privato – e sacro – quale è la chiesa. Nelle ultime settimane le chiese modenesi sono state teatro di diversi crimini, come il tentato furto del quadro in Santa Maria della Pomposa o la razzia nelle pievi della provincia, che ha portato all'arresto di un sassolese e al recupero di parte della refurtiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiesa di San Biagio, minaccia il parroco con un coltello e lo rapina

ModenaToday è in caricamento