Ferisce l'addetto alla sicurezza dopo un furto al Dpiù, arrestato al Parco Ferrari

Un clandestino 35enne è stato rintracciato al Parco Ferrari dalla Volante poco dopo il colpo al discount di via Emilia Ovest

Nel primo pomeriggio di ieri un 35enne originario del Gambia ha messo a segno un furto ai danni del discount Dpiù di via Emilia Ovest, dove ha fatto razzia di prodotti alimentari. L'uomo è stato notato dal responsabile della sicurezza, che per altro lo aveva già visto nei giorni scorsi bivaccare nei pressi del negozio. Quando però gli è stato intimato di fermarsi e restituire i generi alimentari rubati, lo straniero ha reagito violentemente.

L'addetto alla sicurezza è stato colpito dal lancio di una lattina e il ladro è riuscito ad allontanarsi. Il responsabile del supermercato ha immediatamente allertato le Forze dell’Ordine, tramite linea di emergenza 112, e costantemente in contatto con la Centrale Operativa ha fornito una dettagliata descrizione del malvivente e precise indicazioni sui suoi spostamenti.

Così che gli agenti della Volante inviati sul posto sono riusciti ad intercettarlo all’interno del parco Ferrari e a bloccarlo. Dentro una busta, di cui il 35enne aveva cercato di disfarsi lanciandola nel prato, sono stati rivenuti prodotti alimentari sottratti poco prima dal negozio. Presso l’esercizio è stata fatta intervenire una ambulanza, che ha poi accompagnato al pronto soccorso la vittima dell’aggressione, la quale era stata colpita con una scatoletta di trippa che gli ha casuato una ferita alla mano con 15 giorni di prognosi.

Il gambiano, irregolare sul territorio italiano, risulta gravato da numerosi precedenti di Polizia per rapina impropria, furto aggravato, danneggiamento, minaccia aggravata, porto di armi ed oggetti atti ad offendere.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Assalto armato al portavalori, guardie rapinate all'uscita del Grandemilia

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

Torna su
ModenaToday è in caricamento